Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Mafia e Terrorismo

By   /   17 Aprile 2016  /   Commenti disabilitati su Mafia e Terrorismo

terrorismRecentemente un amico mi ricordava una frase di Paolo Borsellino secondo cui Mafia e Stato sono due poteri che vogliono dominare lo stesso territorio: o si combattono o si accordano.

La stessa cosa, necessariamente, si può dire per Mafia e Terrorismo e, a dire la verità, per tutta la Criminalità Organizzata.

E in questo bene fece lo Stato, in quegli anni, a far evolvere le due normative parallelamente: se le due realtà, in determinate aree, si accordano, combattere l’una significa combattere anche l’altra, ma non si possono confondere gli obbiettivi delle due strutture.

Una seria legislazione antiterrorismo, da un lato, non può prescindere dalla considerazione che il terrorismo trova nella criminalità organizzata, comunque denominata e in qualunque territorio, la propria principale struttura logistica, e dall’altro che la sola eliminazione di un alleato locale e temporaneo non può essere la soluzione del problema.

Primo, perché la logistica è una funzione indispensabile per una forza armata in territorio estero, ma trovarla in loco non è l’unica opzione, né l’unica funzione: arruolamento e formazione non vengono fornite certo dalla criminalità organizzata.

Secondo, perché eliminato un supporto non è così difficile trovarne uno diverso: oggi le due strutture sono alleati di convenienza, domani potrebbero trovare altri fornitori o produrre in casa come fanno in altre zone.

L’importante è non scambiare un matrimonio per interesse per uno vero e capire che occorre combattere entrambi i soggetti per vincere questa guerra.

di Marco Eller Vainicher

    Print       Email

You might also like...

Abbattere i simboli delle ingiustizie razziali

Read More →