Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Intervista a Daniele “GUD” Bonomo

By   /   31 Gennaio 2016  /   Commenti disabilitati su Intervista a Daniele “GUD” Bonomo

gud1Non è un bel periodo per Timothy. I genitori litigano di continuo e nella nuova scuola viene messo un po’ inn disparte nonostante il suo carattere solare. Ma in una notte senza luna Timothy scopre che il suo pollice si illumina magicamente di verde e può guarire le piante. Da quel momento nulla può rimanere come prima. Riuscirà il nostro eroe a salvare il rapporto in bilico fra i suoi genitori? Otterrà finalmente la stima dei compagni di classe? E soprattutto, sarà in grado di allontanare il pericolo che incombe sul parco cittadino, minacciato dalle mire di cementificazione dell’imprenditore senza scrupoli Mr. Plumbee??

  Parlaci del tuo nuovo libro: Timothy Top GUD: Il protagonista di questo fumetto è Timothy, bambino che scopre di avere un super potere, che poi tanto super non è, ovvero di possedere il “pollice verde”. Scopre di poter interagire con l’ambiente e sfrutta questo poter per risolvere varie situazioni difficili in cui è coinvolto; ad esempio i problemi a scuola o la salvaguardia del parco della sua città che rischia la cementificazione.

  Il libro tocca vari aspetti: dall’ambientalismo al sociale. Inoltre il “cattivo” del libro è senza scrupoli e bravissimo a manipolare l’opinione pubblica. GUD: Più di qualcuno lo ha definito un fumetto di “resistenza”. Anche essendo un fumetto per bambini ci sono tante sotto trame e riferimenti che possono essere colti dai lettori più grandi. Ovviamente il libro è leggibilissimo dai lettori più piccoli, a cui è rivolto il lavoro, basti pensare che lo “storyboard” l’ho realizzato insieme a mio figlio di 5 anni.

 

Timothy Top è un progetto seriale? GUD: Si, è progetto interessante, non avendo mai lavorato con un protagonista fisso per più libri per me è una novità. Questo è il primo volume di una serie di tre. Nel prossimo albo ci saranno nuovi personaggi ad affiancare Timothy, insomma è un progetto stimolante e che mi sta appassionando molto.

 

I tuoi lavori precedenti hanno spaziato molto. Dal manuale “Tutti possono fare fumetti” ai libri per ragazzi come “La notte dei giocattoli”.

GUD: Il fumetto per molto tempo è stato appannaggio di un certa fascia di lettori, spesso fatta di adulti, si era perso il gusto e la necessità di fare anche prodotti per i più piccoli. Fortunatamente la Tunué ha puntato molto sui giovani lettori, ad esempio con una collana come i “tipitondi” fortemente voluta anche da me. L’essere diventato papà mi ha portato a riflettere su quali prodotti esistono per i giovani lettori, anche perché i lettori del futuro si devono “educare” da piccoli realizzando prodotti di qualità per farli appassionare alla lettura.

 

“Tutti possono fare fumetti” è un volume unico o ci sarà un seguito?

GUD: “Tutti possono fare fumetti” è un libro che nasce dall’esigenza di mettere su carta l’esperienza di 15 anni di insegnamento alla “Scuola internazionale di Comics”. Prometto che per vedere un seguito del manuale non servirà aspettare altri 15 anni! Ovviamente ci sono tantissime cose che ancora andrebbero spiegate, questo è una sorta di introduzione al mondo del fumetto, ci sono tanti accenni storici e una grammatica del fumetto. É un libro utile per chi si vuole avvicinare al fumetto. Pensato sia per i ragazzi che si vogliono cimentare con questo medium che agli insegnanti che vogliono a loro volta spiegare il fumetto.

 

Stai lavorando al prossimo volume di Tymothy Top o ci sono altri progetti?

GUD: Adesso sto lavorando parecchio alle vignette ed alle storie che metto online e che mi mantengono in costante contatto con i miei lettori. Ovviamente prosegue anche il progetto di Timothy Top a cui sto già lavorando.

 

 

Grazie a Gud ed alla Tunué per la disponibilità

 

 

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Hellboy omnibus vol. 1

Read More →