Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Top & Flop fumettistici del 2015

By   /   7 Gennaio 2016  /   Commenti disabilitati su Top & Flop fumettistici del 2015

topflop16Torna a grandissima richiesta l’articolo più atteso da tutti gli amanti dei fumetti! Chi si sarà meritato il podio dei migliori? E chi sarà invece ad assaggiare l’onta dei peggiori? Come di consueto tre posti a disposizioni su ambe due i podi.

 

  I Top

3) Ultimo del podio perché arrivato sul fotofinish del 2015 per Blake e Mortimer! Edizione da edicola per uno dei grandi classici della BD francese che finalmente potrà essere scoperto ed apprezzato da una vasta fetta di pubblico e non solo dagli appassionati dei cartonati francesi.

 

annihilator12) Annihilator! Una stupenda miniserie di Morrison e Irving, un piccolo capolavoro di editoria indipendente che rapisce il lettore! In Italia grazie alla Italycomics, casa editrice che spesso ci propone letture di altissimo livello.

 

1) Dragonero! Questa serie è diventata in brevissimo tempo uno dei pilastri della Bonelli! Dal mensile sono già stati tratti romanzi, giochi di ruolo e altri fumetti! Inoltre la recente ristampa a colori cartonata è andata esaurita in breve tempo. Questo è uno dei più grandi exploit fumettistici degli ultimi anni!

 

I Flop!

 

3) Adam Wild. O meglio la sua chiusura annunciata. È sempre triste quando un fumetto chiude, e personalmente il fatto che fosse una lettura ispirata al romanzo di avventura tanto caro a Jack London non fa che aumentare l’amarezza per questa chiusura.

 

2) Le variant cover e i cofanetti. La storia non insegna mai. Ovvero: visto che negli anni 90 il mondo del fumetto USA stava per crollare sotto la speculazione delle variant et similia perché non ripetere l’esperienza? La risposta mi sembra ovvia!

 

adam11) Le uscite “fantasma”. Ovvero tutti quei volumi a fumetti che per varie ragioni non vedono mai la luce dello scaffale. Questa categoria contiene due sottocategorie: I “mai usciti” ovvero quelle proposte che non vengono mai pubblicate. Le “interrotte” che sono le peggiori, perché sono le pubblicazioni “tronche” che rimangono incomplete senza nessuna notizia o annuncio da parte dell’editore.

  Anche quest’anno è stato ricco di grandi fumetti e di grandissimi successi oltre che di grandi flop e delusioni.

L’appuntamento è per l’anno prossimo… sperando di avere sempre più top e meno flop!

 

 

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

La visione mutante di Hickman

Read More →