Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Cresce la tensione tra Iran e Arabia Saudita

By   /   5 Gennaio 2016  /   Commenti disabilitati su Cresce la tensione tra Iran e Arabia Saudita

crisi Iran Arabia SauditaCresce la preoccupazione internazionale per la situazione di crisi tra l’Iran e l’Arabia Saudita, che ha provocato un’ondata di disordini difficilmente arrestatile.

Le polemiche seguite all’esecuzione del religioso sciita Nimr al-Nimr e di altri 46 uomini accusati di terrorismo hanno già provocato l’attacco all’ambasciata dell’Arabia Saudita a Teheran e al consolato nella città di Mashhad e scatenato proteste in tutto il mondo sciita o sotto l’influenza dell’Iran.

L’Arabia Saudita ha interrotto i rapporti diplomatici con l’Iran, il Bahrain e il Sudan hanno annunciato che anche loro ritireranno i loro rappresentanti, mentre gli Emirati Arabi Uniti (EAU) ridurranno le relazioni diplomatiche e il numero dei rispettivi rappresentanti diplomatici presenti nei due paesi.

Il ministro degli Esteri saudita, Adel al-Jubeir, ha annunciato ieri che l’Arabia Saudita ha interrotto il traffico aereo, vietando ai sauditi di recarsi in Iran, e le relazioni commerciali con l’Iran. Il divieto non colpisce i pellegrini iraniani che vorranno recarsi alla Mecca.

L’Unione europea (UE), la Germania e la Francia, gli Stati Uniti e la Cina hanno tutti esortato le parti interessate ad agire in modo responsabile e a esplorare tutte le possibili vie per migliorare le loro relazioni, anche nella considerazione che il loro contributo è fondamentale per risolvere la crisi in Siria e nello Yemen, così come per la stabilità regionale.

Un possibile spiraglio ad una ricomposizione delle relazioni tra i due Paesi si può intravedere nella parole del portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Hossein Ansari Jaber, che nella conferenza stampa settimanale ha dichiarato: “La Repubblica islamica non ha alcun interesse a tensioni e conflitti, né nelle proprie politiche interne né internazionali, e non ha intenzione di avere rapporti tesi con l’Arabia Saudita”.

In merito agli attacchi all’ambasciata in Iran, Jaber Ansari ha aggiunto che la Repubblica islamica rispetta le convenzioni internazionali e protegge i diplomatici e missioni diplomatiche e che la polizia iraniana e la magistratura hanno fatto del loro meglio per controllare la situazione. In particolare, il Procuratore Generale, Abbas Jafari Dolatabadi, ha comunicato che la polizia hanno arrestato 40 manifestanti e che la magistratura ha emesso ordini per identificare e arrestare tutti gli altri soggetti coinvolti nel raid  

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Senza esiti l’incontro tra Trump ed Erdogan

Read More →