Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Più libri più liberi 2015: Speciale fumetti

By   /   10 Dicembre 2015  /   Commenti disabilitati su Più libri più liberi 2015: Speciale fumetti

PiuLibriPiuLiberi2015La prima impressione guardando l’elenco degli editori partecipanti a “Più libri più liberi“ è che il fumetto anno dopo anno è sempre più presente e più protagonista nella manifestazione, segno che i libri, nello specifico quelli a fumetti, stanno raggiungendo una popolarità sempre maggiore. Tanti i nuovi editori che hanno partecipato a questa edizione 2015, della piccola e media editoria, come ad esempio Magic Press, Rw Edizioni ed Eris edizioni. Oltre alla novità ci sono state tantissime conferme, segno che ormai il fumetto, anche all’interno di una manifestazione a maggioranza libraria, è consolidata e soprattutto apprezzata dal pubblico.

 

Uno dei mattatori della Kermesse è stato Zerocalcare, ma non è certo una sorpresa, infatti il disegnatore romano ad ogni uscita pubblica riesce a coinvolgere e attirare una folla oceanica di fan che pazientemente attendono per una firma o una dedica. Ovviamente il fumetto in Italia non è solo Zerocalcare; Ad esempio allo stand Bao Publishing erano presenti tantissimi autori fantastici come LRNZ, Alberto Madrigal, il duo Turconi e Radice e tantissimi altri che si sono alternati allo stand per tutti i giorni della fiera. Magic Press si avvicinava per la prima volta ad una fiera di questo tipo, di fatto, la scelta di portare i propri autori di richiamo è stata premiata. Oltre alla conferma dei fumetti come “Jenus” e “Simple & Madama” c’è stato un grandissimo exploit anche per le novità: “Kamasmart” di Astolfi e Coltellacci, il satirico “Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi” di Natangelo e “Le avventure di Pene e Vagina” di Fabrizio Biggio.

  PLPL15Alla Coconino erano presenti alcune edizioni di prestigio dei volumi: “I quaderni Giapponesi” di Igort e “Cinquemila chilometri al secondo” si Manuele Fior che era anche ospite allo stand dove presentava anche una graditissima novità, ovvero “Le variazioni d’Orsay” un mix perfetto tra storia dell’arte e fumetto. Tra gli ospiti dello stand Coconino anche Michele Petrucci con la sua ultima graphic novel intitolata “Niente Trucchi”. Oltre al fumetto di intrattenimento c’è stato anche un ampio spazio dedicato alle tematiche sociali e politiche i cui baluardi, fumettisticamente parlando, sono la Round Robin e la Beccogiallo. Round Robin presentava la novità Guerrilla Radio di Stefano Piccoli mentre Beccogiallo, oltre a proporre le sue novità, presentava i vari volumi dedicati a Pasolini in occasione del quarantennale della sua morte.

  Alla Tunuè tantissime uscite in concomitanza con la fiera del libro, oltre alla nuovissima collana di libri illustrati (Mirari) che esordiva con un titolo di eccezionale bellezza, ovvero, “Lupetto Rosso” di Amélie Fléchais era disponibile il secondo ed ultimo Omnibus di Monster Allergy più il volume contenente gli extra. Ovviamente tantissimi gli autori allo stand per gli sketch e le dediche sui loro volumi come ad esempio Daniele Bonomo, Grazia La Padula e Simona Binni. La Eris Edizioni, presente per la prima volta a Più libri più liberi presentava una grande varietà di titoli a fumetti ma anche romanzi illustrati. Tra i titoli a fumetti spiccavano per originalità e freschezza lo psichedelico “Safari Honeymoon” di Jesse Jacobs, il fantastico “Il celestiale Bibendum” di Nicolas de Crécy e l’albo anteprima del nuovissimo lavoro di Alessandro Calligaris (autore sempre per Eris dello spettacolare Hoardes).

  Ovviamente anche quest’anno era presente la piccola, ma agguerritissima, Bakemono Lab che presentava un volume di rara bellezza, ovvero “La Fenice e la tortora” di William Shakespeare. Questo volume bilingue (italiano e inglese) è stato un successo talmente clamoroso da essere esaurito in fiera, un risultato meritatissimo per il lavoro di Livio Squeo (illustrazioni) e Mauro Beato (traduzione e cura del libro). Ovviamente tantissimi altri editori erano presenti alla manifestazione, segno, come dicevo sopra, che il fumetto si sta ritagliando uno spazio sempre più importante anche nel mondo dei libri e delle librerie.

  più libri più liberi-3Anche quest’anno è stato bello immergersi nella cultura… ma un avvenimento ha turbato questa esperienza per me ormai ritenuta sacra! Quest’anno ho visitato la fiera con un mio amico, Cristiano, costretto sulla sedia a rotelle e con il quale ci siamo dati appuntamento all’ingresso principale del Palazzo dei congressi. Con nostro stupore abbiamo scoperto che l’unico accesso per le carrozzine è ubicato sul retro dell’edificio.

Pages: 1 2

    Print       Email

You might also like...

Hellboy omnibus vol. 1

Read More →