Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Reportage Lucca 2015

By   /   5 Novembre 2015  /   Commenti disabilitati su Reportage Lucca 2015

lucca15Lucca. Anche quest’anno la bella città toscana diventa capitale del fumetto mondiale.

L’edizione 2015 è quella della rivoluzione, soprattutto organizzativa, visto che il numero dei visitatori è arrivato a cifre “spaventose” al limite della capienza dell’intera città. L’anno scorso molti si erano preoccupati che la crescita esponenziale di pubblico che avrebbe portato ad incidenti e comunque problemi di mobilità e di ordine pubblico. Quest’anno l’organizzazione di Lucca Comics ha lavorato alacremente per impedire che la situazione degli accessi in fiera diventasse ingestibile, prima con la prevendita online dei biglietti, e una volta arrivati in fiera con una serie di accorgimenti a livello di viabilità. Ad esempio gli arrivi alla stazione ferroviaria sono stati “regolati” in maniera da non far “scontrare” chi arrivava e chi partiva, sono stati creati dei percorsi prestabiliti per entrare in città evitando “congestioni” e addirittura sabato è stato chiuso il passaggio di Porta San Donato per regolare il flusso dei visitatori. Oggettivamente queste precauzioni hanno permesso che questa edizione di Lucca Comics fosse la più vivibile degli ultimi anni. Assodato che la città ha risposto benissimo all’invasione dei “fumettari” è arrivato il momento di parlare della cosa principale di Lucca: i fumetti!

luccaSakai15Tantissimi gli ospiti, tantissimi gli eventi e soprattuto tantissime le novità editoriali presentate in anteprima. Una delle certezze di Lucca sono le file chilometriche, file che di solito portano ad alcuni autori ormai amatissimi, qualche nome? Zerocalcare, Sio, Don Alemanno, Mirka Andolfo, Lorenza Di Sepio ed in aria performanceartist il fenomeno Kim Jung Gi. Tra i tanti ospiti alcuni nomi erano attesissimi: Stan Sakai per la prima volta in Italia grazie a Renoir con la pubblicazione sia di Usagi Yojimbo che del bellissimo 47 Ronin, James O’ Barr autore del Corvo per la edizioni BD, Canales e Pellejero per il nuovo Corto Maltese edito da Rizzoli, Tsutomu Nihei autore di Blame per la Panini, P. Craig Russel con Graveyard Book per la NPE, il maestro Manara alla Panini, Paul Azacena con Outcast della Saldapress e soprattuto il team Monster Allergy alla Tunué dove il primo omnibus (di due) della serie ha letteralmente spopolato tra i lettori di tutte le età.

Tra le novità di questo anno interessanti alcuni aree nuove rispetto all’anno passato come il “dome” di Multiplayer edizioni, i padiglioni dedicati a Star Wars, Bandai, Assasin’s Creed Syandacate e gli spazi speciali sulle mura della città dedicati a Fallout 4, Lexcorp e Uncharted (con tanto di mongolfiera!). Belle novità in Bonelli con le variant cover ma soprattuto con la linea di volumi da libreria, tra i titoli più richiesti e apprezzati sicuramente Dragonero le origini ed il primo volume di Greystorm. Notevoli le uscite Kleiner Flug che si confermano “baluardi” della cultura e dell’arte a fumetti con i titoli dedicati ad arte, teatro e letteratura. Tunué, oltre al successo di Monster Allergy, sfoggiava uno stand letteralmente pieno di autori: da Pau a Simona Binni passando per Tony Sandoval (protagonista anche di una mostra), Daniele Bonomo, Jéremié Moreau (vincitore del Guinigi) e tantissimi altri.

Domelucca15Tra le menzioni speciali del Gran Guinigi mi fa piacere sottolineare la menzione speciale a Francesco Guarnaccia del collettivo Mammaiuto, un autore giovanissimo che grazie al suo talento ed al sostegno di questa associazione culturale è già riuscito a mostrare il suo immenso valore. Tantissime le presenze, 220 mila i biglietti venduti, e una vivibilità che lascia ben sperare per il prossimo anno celebrativo dei 50 anni di Lucca Comics e Games. Speriamo che il bel tempo assista sempre questa manifestazione perché purtroppo il giovedì mattina con la pioggia la fiera è stata abbastanza scomoda con i padiglioni pienissimi di persone e una temperatura alta con conseguenti condizioni al limite del sopportabile.

Lucca Comics & Games è talmente grande, piena di eventi, di autori, di persone ed in generale di cose da fare e vedere che qualsiasi reportage non può trasmettere le sensazioni e le emozioni che si provano ad essere presenti nei 4 giorni di fiera. L’anno prossimo si prospetta un’edizione “anniversario” indimenticabile di ben 5 giorni.

Preparatevi! Ci vediamo l’anno prossimo a Lucca!

Di Ruffino Renato Umberto!

    Print       Email

You might also like...

Lucca C&G cambia e si fa in quattro!

Read More →