Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Afghanistan. Ragazza accusata di adulterio lapidata a morte

By   /   5 Novembre 2015  /   Commenti disabilitati su Afghanistan. Ragazza accusata di adulterio lapidata a morte

women stoned to death in AfghanistanUna giovanissima ragazza di 19 anni, accusata di adulterio, è stata lapidata a morte nella provincia occidentale di Ghor sotto controllo dei Talebani.

Il video della lapidazione è stato messo in rete lunedì scorso, provocando dure reazioni anche presso gli stessi afghani.

Dalle dichiarazioni rilasciate dal Governatore della provincia, Sima Joyenda, l’episodio è avvenuto nel villaggio di Ghalmin, e la condanna a morte della giovane, il cui nome è Rokhshana, è stata decretata dal consiglio tribale perché aveva avuto rapporti con il fidanzato prima del matrimonio. Al fidanzato sono state inflitte solo alcune scudisciate.

Nel video si sentono le grida della ragazza mentre in cerchio gli uomini che lanciano le pietre gridano “Allah è grande”.

La lapidazione è ancora oggi presente nella giurisdizione di alcuni stati islamici, come Nigeria, Arabia Saudita, Sudan, Emirati Arabi Uniti, Pakistan, Afghanistan e Yemen. In Iran è stata abolita nel 2012. Il condannato è avvolto in un sudario bianco ed è seppellito fino alla vita, se si tratta di un uomo, e fino al petto, se si tratta di una donna.

L’Islam è anche questo!

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Baghouz e la questione dei “foreign fighters”

Read More →