Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Morgan Lost n°1

By   /   22 Ottobre 2015  /   Commenti disabilitati su Morgan Lost n°1

morgan1Ogni volta che nasce una nuova serie a fumetti targata Bonelli è un evento editoriale. Negli ultimi anni le nuove uscite si sono caratterizzate con qualcosa che “rompeva” con le tradizioni ormai secolari Bonelli. Ad aprire la strada a questa “evoluzione” con il colore e la sua serialità a “stagioni” c’è stato Orfani ed ora arriva Morgan Lost! La serie è ambientata in un universo alternativo al nostro, lo capiamo dai vari rimandi “ucronici” che ci fanno capire che il mondo di Morgan non è il nostro. In questo universo una delle piaghe sociali è rappresentata dai serial killer. Il pericolo di questi assassini seriali è talmente alto che viene trasmesso giornalmente un “bollettino” per mettere in guardia i cittadini dai soggetti pericolosi. Morgan Lost, cacciatore di taglie, dà la caccia a questi psicopatici, collaborando con la polizia, ed arriva ad indagare sull’emule del serial killer chiamato Finker Dead, ovvero colui che ha trasformato un uomo qualunque in Morgan Lost!

  morgan3Un thriller oscuro, ma non in bianco e nero! Infatti la caratteristica che colpisce aprendo il primo albo di questa nuova serie è la scelta cromatica. L’albo è completamente colorato in “scale di grigio” e rosso. Una scelta nuova, rivoluzionaria, per un albo Bonelli, che gli dona un fascino particolare, un’eleganza unica! Un altro elemento particolare che mi ha colpito sono i rimandi e le citazioni all’arte ed al cinema di cui è disseminato questo primo albo. Un “inside joke” per molti, ma che denota un’attenzione e una preparazione da parte degli autori che secondo me non andrebbe sottovalutata. Un albo ben confezionato, che cerca di riportare in auge un genere, a metà tra thriller ed horror che Chiaverotti aveva già lanciato in Brendon e che adesso con Morgan Lost cerca di esplorare ambientazioni metropolitane e temi legati alla stretta attualità della cronaca nera.

  morgan2Questo primo numero è il “primo tempo” della storia di Claudio Chiaverotti, quindi per leggere e capire come andrà a finire la caccia di Morgan Lost si dovrà aspettare almeno un altro mese, però è innegabile che questo “film” per ora si sta dimostrando appassionante e intrigante, quindi la curiosità e la voglia di proseguire con la lettura è grandissima. Dal punto di vista grafico il lavoro di Michele Rubini è ottimo. Uno stile ed uno storytelling che si sposa perfettamente con le ambientazioni e le diverse trame della serie. Bellissima anche la copertina, opera di Fabrizio De Tommaso. Come per gli interni i tre colori scelti per la cover sono: rosso, grigio (in vari toni) e bianco. Un numero uno che lascia presagire bene, un fumetto che speriamo continuerà a farci compagnia ancora per tanto tempo e che ci farà appassionare ad un mondo da incubo dove l’unica speranza è data dall’uomo con la maschera di Seth tatuata sul volto: Morgan Lost!

 

Da non perdere!

  Morgan Lost n°1, Sergio Bonelli Editore, brossura, colore, 98 Pag. euro 3,50

 
di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Mask’d: the divine children

Read More →