Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Firmato l’accordo di libero scambio tra Stati Uniti e gli stati del Pacifico

By   /   6 Ottobre 2015  /   Commenti disabilitati su Firmato l’accordo di libero scambio tra Stati Uniti e gli stati del Pacifico

Leaders_of_TPP_member_states12 Paesi del Pacifico hanno firmato ieri ad Atlanta (Georgia – Stati Uniti) l’Accordo di libero scambio commerciale, il Trans Pacific Partnership (TPP), che comprenderà il 40% del PIL mondiale, ovvero dell’economia mondiale.

Il TPP non è altro che lo sviluppo del Trans-Pacific Strategic Economic Partnership Agreement (TPSEP) noto anche P4, accordo firmato nel 2006 tra le 4 nazioni: Brunei Cile, Nuova Zelanda e Singapore, a cui si sono aggiunti nel tempo Australia,Canada, Giappone, Malaysia, Messico, Perù, Stati Uniti e Vietnam, fino a diventare l’attuale unione a 12 .

Questo accordo ha lo scopo principale di ridurre fortemente i dazi e le barriere doganali; liberalizzare i mercati agro-alimentari; stabilire regole comuni per la proprietà intellettuale, le telecomunicazioni e le aziende farmaceutiche; migliorare gli standard del mercato del lavoro e della salvaguardia dell’ambiente, liberalizzare internet e infine stabilire un meccanismo per le dispute commerciali.

L’Accordo, il cui testo ancora non è stato reso pubblico, in pratica ricalca le stesse linee guida del Trans-Atlantic Trade and Investment Partnership che gli Stati Uniti vorrebbero fare con l’Unione Europea.

Unica grande esclusa dal TPP è la Cina. Questo, da un punto di vista politico, non è che una mossa del Presidente Barack Obama, forte sostenitore dell’Accordo, di creare un fronte comune per arginare lo strapotere economico cinese.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Attacco Huthi al petrolio saudita

Read More →