Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Nazionali – L’Inghilterra si inchina a ‘Sua Maestà’ Wayne R50ney

By   /   9 Settembre 2015  /   Commenti disabilitati su Nazionali – L’Inghilterra si inchina a ‘Sua Maestà’ Wayne R50ney

rooney-england-unitedNel giorno in cui il Regno Unito celebra la longevità record sul trono della Regina Elisabetta II (63 anni, 7 mesi e 2 giorni), la maggior parte dei sudditi di Sua Maestà hanno ancora negli occhi la 50° meraviglia con la maglia dei Tre Leoni di Wayne Rooney: da ieri il miglior marcatore di sempre nella storia della Nazionale inglese.

NOTTE DA RECORD – Il rigore trasformato dal bomber del Manchester United, al minuto 84 della sfida contro la Svizzera, ha sancito il sorpasso su un’altra icona del calcio britannico: Sir Bobby Charlton, eroe dello storico e controverso unico Mondiale vinto dall’Inghilterra in casa propria. Dal ’66 al 2015, Wembley come palcoscenico naturale per due fuoriclasse del gol. La rincorsa al trono di Sir Bobby era iniziata nel 2003, in una calda serata a Skopje, la rete che permise allora di battere 2-1 la Macedonia fa di Rooney – ancora oggi – il più giovane marcatore di sempre ad aver giocato per l’Inghilterra.

TRASCINATORE – Dopo una Coppa del Mondo fallimentare in Brasile, la squadra di Hodgson ha saputo riscattarsi alla grande in queste qualificazioni europee vincendo otto gare su otto nel proprio gruppo; trascinata dal suo nuovo capitano – Rooney – sempre presente e stella indiscussa del rinnovato gruppo di calciatori scelto dal tecnico ex Udinese ed Inter tra le altre.

NUMERI REALI – Alla soglia dei trentanni, la carriera di Wazza (soprannome affibbiatogli per via della somiglianza ad un’altra icona del football inglese: ‘Gazza’ Gascoigne) assomiglia già ad un’enciclopedia del calcio. Sfogliandola a ritroso ci si trova dentro di tutto: debutto nell’Everton a 16 anni; il trasferimento record per un 18enne (40 mln di euro); il decennio in cui vince tutto con lo United giocando perfino da mediano; un contratto da quasi 19 mln di euro a stagione; 309 reti in 691 gare ufficiali giocate fra club e nazionale, e tra queste il gol più bello nella storia della Premier League (la sforbiciata con cui affonda il City in un derby di Manchester, clicca qui). Numeri e prodezze da far inchinare perfino Buckingham Palace.

WAYNE IL CONQUISTATORE – Ad oggi – ripetiamo, trentanni il prossimo 24 ottobre – Rooney pare aver raggiunto la piena maturità calcistica e sembra pronto per trascinare i suoi compagni, finalmente, anche ad un successo con la sua Nazionale; l’alloro che davvero gli manca per potersi ergere al pari del maestoso Charlton. L’occasione che si presenterà in estate dinanzi agli arcirivali francesi è di quelle da segnare in rosso sul calendario. L’Inghilterra sul tetto d’Europa battendo in un sol colpo Francia, Germania, Spagna ecc.: roba mai vista Oltremanica, neppure in 1088 anni di storia gloriosa.

    Print       Email

You might also like...

Mondiale U20: Italia 1 – Polonia 0

Read More →