Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

L’estate sta finendo…

By   /   24 Agosto 2015  /   Commenti disabilitati su L’estate sta finendo…

deathL’estate, è risaputo, non è un mese molto “fumettistico”; le nuove pubblicazioni vengono centellinate dagli editori mentre l’unico che intensifica le uscite è la Bonelli, da sempre presenza fissa sotto tutti gli ombrelloni del “bel paese”. Al contrario l’articolo di oggi non vuole essere un’analisi delle pubblicazioni estive da edicola! Ci sono fumetti che per ambientazione, personaggi e stile non possono essere consigliati come letture estive, ma fortunatamente l’estate sta finendo e possiamo iniziare a scegliere le letture migliori da fare al caldo confortevole della propria casa mentre fuori inizia il freddo.

  Sandman: Il capolavoro fumettistico di Neil Gaiman è una fumetto prettamente autunnale. Il protagonista della serie è Morfeo, uno degli Eterni, che vive avventure a cavallo tra sogno e realtà. Una serie spesso malinconica, piena di riferimenti alla letteratura ed in particolare a Shakespeare. Tra una sfida all’inferno e una passeggiata in compagnia di Morte (sorella di Morfeo) la serie di Sandman è la lettura perfetta mentre ci si rilassa davanti al caminetto. estate2Mouse Guard: I topi di Peterson sono una lettura fantastica, ma di certo vederli arrancare nella neve (come in Inverno 1152) mentre si suda per la temperatura di 40 gradi all’ombra non favorisce l’immedesimazione con i protagonisti (anche se sono topi). No Passaran di Vittorio Giardino: Lo stile “linea chiara” e la passione di Giardino, e dei suoi protagonisti per le pipe mi hanno sempre ispirato nei mesi invernali. No Passaran racconta le vicende di Max Friedman nel periodo della Guerra Civile Spagnola. Un fumetto che unisce la classe letteraria di Fleming allo stile grafico raffinato di uno dei maestri del nostro tempo.

 

  Estate1Nestor Burma di Tardì: Il personaggio letterario creato da Leo Mallet è stato trasposto in fumetto dal grandissimo Tardì. Un noir fumoso (Burma fuma assiduamente la pipa) ambientato per le vie di Parigi ed illustrato in toni di grigio. La Parigi di Tardì è umida, sporca e popolata da personaggi sempre in agguato, sempre pronti ad uccidere, a truffare o semplicemente ad ingannare il prossimo. Sicuramente un noir più adatto alle luci soffuse che non al sol leone. I fumetti ispirati a E. A. Poe: Il maestro del brivido è stato spesso trasposto in fumetto, da Corben a Joe Kelly passando per Dino Battaglia sono stati tantissimi i fumettisti che hanno dato la loro interpretazione dei racconti di Poe. I fumetti di H.P. Lovecraft: Anche il “solitario di Providence” è stato protagonista di tantissimi fumetti. Anche lui come Poe è più adatto al cupo inverno che non all’assolata estate. Che sia una raccolta di storie brevi o una delle magnifiche storie illustrate da Battaglia Lovecraft a fumetti è una lettura da non perdere!

  Ovviamente i fumetti si possono leggere sempre ed in ogni luogo, non esiste una stagione specifica per poter godere della lettura di una storia, ma delle volte il giusto libro letto nella giusta stagione soddisfa di più! In previsione dell’inverno il mio consiglio è di andare in libreriafumetteria e cercare un volume adatto, uno di quelli elencati oppure un altro…l’importante è leggere!

 
Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Quattro chiacchere tra la nebbia: intervista a Rocchi e Carità

Read More →