Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Caccia alle Streghe

By   /   3 Agosto 2015  /   Commenti disabilitati su Caccia alle Streghe

caccia1Uno dei grandi sconvolgimenti culturali nel mondo del fumetto “moderno” è stato sicuramente il primo numero di Dylan Dog. Da quel fantastico esordio in edicola il personaggio creato da Sclavi è stato sempre uno dei protagonisti della scena fumettistica italiana. Ma tanto successo comporta anche una sovraesposizione mediatica incredibile, e se un fumetto, per quanto di successo, è horror l’appiglio per i detrattori del personaggio sono stati facili da trovare: violenza, mostri, splatter che danneggiano e corrompono i giovani lettori. Più che su Dylan Dog i problemi di “censura” vennero vissuti da una storica rivista horror ovvero “Splatter”.

  Splatter e la sua redazione vissero una vera e propria “crociata” fatta di denunce ed addirittura di interrogazioni parlamentari. La rivista fu additata da molti come il “male” da debellare per salvare la società dal crimine e dalla violenza. Il motivo di tale premessa è semplice, la storia intitolata “Caccia alle Streghe” scritta da Tiziano Sclavi e illustrata da Piero Dall’Agnol è una critica alla società e alla censura che in quegli anni portarono alla chiusura di Splatter e alla “vittoria” dei benpensanti che si illusero che “uccidendo” una rivista di “mostri” avrebbero salvaguardato la morale di tanti giovani lettori.

  caccia2La trama di questa avventura di Dylan è semplice. Dylan è l’ispiratore di un fumetto di successo: Daryl Zed. L’autore di Daryl Zed viene citato in tribunale da un genitore contrario alla lettura del fumetto da parte del figlio, questo scatenerà una battaglia tra i benpensanti, contrari ad ogni forma di intrattenimento anche minimamente lontani alla morale, e coloro che vedono nei fumetti horror un semplice passatempo. Alla fine Dylan e Daryl si salveranno dalle crudeli grinfie “dell’inquisizione”? Come ci suggerisce la didascalia all’inizio della storia: “Il finale è aperto all’interpretazione del lettore”.

 

 

Questa nuova edizione in volume di “Caccia alle Streghe” che la Bao ripropone in una lussuosa edizione da libreria la storia originariamente pubblicata su Dylan Dog n° 69. Oltre alla storia in formato extralarge cartonata sono presenti numerosi extra come la sceneggiatura di Sclavi e vari bozzetti e studi di Dall’Agnol. Anche Gigi Cavenago, autore della copertina inedita del volume ci mostra le sue prove tecniche di realizzazione della cover e della variant cover.

Tra gli extra mi duole notare la mancanza di un’intervista al team di Splatter, essendo loro i veri “protagonisti” della storia come ci viene anche ricordato negli extra del volume. Concludendo una storia che “fotografa” un momento nerissimo del fumetto italiano ma che andrebbe letta per non dimenticare che il fumetto può perdere una battaglia ma non la guerra contro gli “inquisitori”. Bella l’edizione della Bao cartonata ma per i lettori meno facoltosi è sempre possibile recuperare l’albo di Dylan Dog n°69 a pochi euro. Da leggere

 

Caccia alle Streghe. Cartonato, B/N, 144 Pag. Bao Publishing. Euro 18.00

 
di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Gherd La ragazza della nebbia

Read More →