Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Calciomercato  >  Current Article

Fiorentina – La Viola tira Salah e molla Gomez. Intanto la 10 ha un nuovo padrone

By   /   30 Luglio 2015  /   Commenti disabilitati su Fiorentina – La Viola tira Salah e molla Gomez. Intanto la 10 ha un nuovo padrone

imageIn casa-Fiorentina gli addii sono all’ordine del giorno. Se la rinuncia a Salah è di quelle che ‘scottano’ al solo pensiero, i “Benservito” ad Aquilani, Pizarro, Vargas e – in ultimo – Mario Gomez non faranno di certo strappare le vesti ai tifosi viola, anzi. Proprio l’ultima cessione, quella dell’attaccante tedesco ai turchi del Besiktas (prestito con obbligo di riscatto a 8 mln), sembra aver ridato slancio alle ambizioni gigliate di riuscire ad avere – finalmente – un bomber in grado di trascinare la squadra verso il tanto atteso salto di qualità.

Proprio in questo ha deluso clamorosamente l’ex Bayern Monaco: arrivato per più di 15 milioni di euro con un ingaggio ben oltre i parametri societari, Gomez non ha mai dato la sensazione di poter incidere seriamente in Toscana; ok gli infortuni che ne hanno spezzettato le prestazioni, ma da un centravanti con quasi 19 gol di media a stagione (prima di Firenze) ci si aspettava di più. Impacciato, apatico, sconnesso dal resto del gruppo; il Franchi ha troppe volte ospitato le scampagnate di un ‘turista tedesco’, anziché le giocate di un cannoniere letale. E dire che alla sua presentazione, due anni fa, erano in 25.000 ad accoglierlo in un caldo pomeriggio di Luglio.

Con il futuro di Giuseppe Rossi perennemente avvolto da un velo di scetticismo, il peso dell’attacco Viola è in cerca di due spalle abbastanza larghe da riuscire a sopportarne l’incidenza. Tutti gli indizi portano a Mattia Destro. Di ritorno da sei mesi tutt’altro che esaltanti al Milan, scaricato dalla Roma, la punta ascolana è alla ricerca di una squadra che gli garantisca minuti e serenità in vista dell’Europeo francese. Destro sarebbe, inoltre, la chiave di volta per sciogliere l’intricata vicenda Salah.

L’egiziano, sbarcato nella Capitale, ha firmato il contratto quadriennale che dovrebbe legarlo alla Roma, nonostante sia ancora vincolato alla società dei Della Valle; se con il Chelsea l’accordo per indennizzare i toscani è stato trovato attraverso il prestito di un paio di giovani, tra Sabatini e Pradè la stretta di mano pare assai lontana. In questo senso anche le parole di ieri del d.g. gigliato Rogg: “Il ragazzo ha un contratto con noi!”. La via legale difficilmente sarà evitata, intanto Salah si allena e attende, con il rischio concreto di uno stop di svariati mesi imposto dalla Fifa.

Intanto una certezza per il presente – e il futuro – fiorentino sarà sicuramente Federico Bernardeschi. Il talento prodotto del vivaio, dopo un’annata segnata da un brutto infortunio, smania dalla voglia di convincere Paulo Sousa a puntare forte su di lui e, fresco di rinnovo, chiede a gran voce la maglia numero 10: “Sono qui da 12 anni. – Ha esordito ‘Il Berna’ il conferenza stampa – Ho sempre saputo cos’è la Fiorentina, una società che mi ha dato molto. Volevo essere sicuro che i progetti miei e della squadra fossero gli stessi e così è stato, non ho mai voluto cambiare. Ringrazio la famiglia Della Valle, ha sempre creduto in me. So che ci saranno tante pressioni, questo numero è stato portato da grandissimi calciatori. Ma è una maglia che mi sento di indossare.  Nessuna presunzione, solo orgoglio. Dopo Antognoni, Baggio, Rui Costa, La Fiesole spera di aver trovato l’idolo giusto a cui affidare la propria passione per i colori viola.

 

    Print       Email

You might also like...

Higuain verso Milano. Bonucci – Caldara scambio di maglia

Read More →