Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Europeo Under 21 – La Svezia ‘piega’ il Portogallo e aumenta i rimpianti Azzurri

By   /   1 Luglio 2015  /   Commenti disabilitati su Europeo Under 21 – La Svezia ‘piega’ il Portogallo e aumenta i rimpianti Azzurri

2262669_w2La vittoria che non ti aspetti. Partita dal Girone B – quello degli Azzurrini – come comparsa, la Svezia ha conquistato l’Europeo Under 21 al termine di un’equilibrata finale con il Portogallo. Lo 0-0 di partenza ha retto per tutti e 120′ i minuti di gioco, tra il palleggio cadenzato dei lusitani e le ripartenze micidiali degli scandinavi.

Ci sono voluti, quindi, i calci di rigore per assegnare il trofeo, e qui, gli svedesi si sono confermati implacabili, piegando la tenace resistenza del portiere portoghese José Sà (senza dubbio il migliore della competizione nel suo ruolo).

FINALE THRILLING – Una gioia grandissima per Guidetti&Co., resa ancora più bella in quanto, appunto, inaspettata. Versa lacrime amare il Portogallo invece, tradito dal dischetto da un altro dei suoi talenti che maggiormente si erano messi in mostra in Repubblica Ceca: William Carvalho, mediano dello Sporting Lisbona, finito nel mirino dell’Arsenal. La squadra di Rui Jorge, capace di liquidare 5-0 la favoritissima Germania in semifinale, ha avuto due grandi demeriti: 1) Non concretizzare la superiorità netta concessa dall’approccio prudente degli avversari in finale; 2) Essersi trascinati nella seconda fase i propri ‘carnefici; come una vittima che spalanca la porta all’assassino, il pari nella partita finale del Gruppo B ha, di fatto, qualificato la Svezia ed eliminato l’Italia.

CAPITOLO AZZURRO – Visto l’andamento del torneo e l’epilogo di Praga non possono che aumentare i rimpianti per i nostri ragazzi. È vero, la Svezia è l’unica nazionale che ci ha battuti nella prima fase, ma né i gialloblù, né i rossoverdi, sono parsi superiori a noi. Con cinque successi in venti edizioni rimaniamo saldamente in testa all’Albo d’oro continentale, la squadra di Ericson affianca Francia, Repubblica Ceca, Germania e Jugoslavia ad uno. Nonostante il risultato tutt’altro che esaltante, e il sogno olimpico sfumato, la Federazione dovrebbe confermare il c.t. Gigi Di Biagio, decisivo a proposito il giudizio di Conte: “Antonio è il responsabile di tutte le nazionali – ha dichiarato Carlo Tavecchio – dovremmo sentire prima lui e poi decidere”.

    Print       Email

You might also like...

Quarti di finale di Champions League: Liverpool-Atlético Madrid

Read More →