Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Ambiente  >  Current Article

Dalla Gran Bretagna una tecnica per salvare le barriere coralline

By   /   27 Maggio 2015  /   Commenti disabilitati su Dalla Gran Bretagna una tecnica per salvare le barriere coralline

Barriera CorallinaI coralli, base della vita negli Oceani, sono sempre di più messi a rischio dall’aumento di CO2 nell’atmosfera e dalla crescente acidità delle acque.

Proprio per garantire la salvezza e la crescita di questa risorsa fondamentale per l’ecosistema marino i ricercatori dell’Università di Exeter hanno effettuato degli studi di geoingegneria per ridurre drasticamente l’effetto serra. Secondo la tecnica chiamata Solar Radiation Management, verrebbero immessi dei gas nella stratosfera che sarebbero in grado di formare microscopiche particelle riflettenti in grado di respingere parte dei raggi solari e diminuendo il riscaldamento superficiale degli Oceani.

Questo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Climate Change, sarebbe una grandissima chance per arrestare la distruzione delle barriere coralline, come è comprenbsibile dalle stesse parole di Peter Cox, membro del team di ricerca dell’Università di Exeter, “Le barriere coralline si trovano ad affrontare una situazione drammatica, a prescindere da quanto intensamente la società de-carbonizza l’economia. Non c’è una scelta diretta tra la mitigazione convenzionale e l’ingegneria del clima, ma questo studio dimostra che dobbiamo accettare come inevitabile la perdita di un’ampia percentuale di barriere coralline nel mondo, oppure dobbiamo cominciare a pensare oltre la mitigazione delle emissioni di CO2“.

Insomma un’ultima spiaggia per la salvaguardia dell’ecosistema marino globale.

    Print       Email

You might also like...

Troppa TV fa male!

Read More →