Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Atletica  >  Current Article

Parte da Cagliari la staffetta “L’Esercito marciava…” nel ricordo della 1^ guerra mondiale

By   /   17 Maggio 2015  /   Commenti disabilitati su Parte da Cagliari la staffetta “L’Esercito marciava…” nel ricordo della 1^ guerra mondiale

IMG_5325Al via stamattina, dal comprensorio polisportivo militare di la manifestazione denominata “L’Esercito marciava…” che rientra nell’ambito delle commemorazioni per il centenario dell’inizio della 1ª guerra mondiale.  La commemorazione ha avuto inizio con la solenne cerimonia dell’alzabandiera alla presenza del generale Claudio Tozzi, comandante del comando militare autonomo della Sardegna, del Prefetto di Cagliari Alessio Giuffrida, del sindaco di Cagliari Massimo Zedda e delle più alte cariche civili, militari e religiose dell’isola.  Ad alcuni studenti, pronipoti di soldati sardi partiti per il fronte, sono state consegnate delle copie degli stati di servizio dei loro bisnonni. A seguire la banda musicale della brigata Sassari ha interpretato alcuni brani che fecero da cornice all’epoca del 1° conflitto Mondiale fra cui, i più significativi, “4 Maggio”, “Le Ragazze di Trieste” “Il Piave”. Poi è stata benedetta la “Campana del Dovere” e, dopo 10 rintocchi, il primo tedoforo, il colonnello Enrico Rosa, comandante del 151° reggimento fanteria “Sassari”, sulle note dell’immancabile inno “Dimonios”, insieme al decano del reggimento ha dato il via alla staffetta militare che attraverserà tutta l’isola. La tappa sarda della manifestazione prevede l’impiego di 31 militari che si alterneranno portando, alla stregua di tedofori, il tricolore italiano correndo ininterrottamente 24 ore su 24. I tedofori militari attraverseranno 23 comuni dell’isola percorrendo circa 250 da Cagliari a Sassari dove giungeranno nel pomeriggio di domani lunedì 18 maggio.  “Qui in Sardegna sono stato prima comandante di battaglione e oggi comandante di reggimento – racconta il colonnello Rosa che ha aperto la manifestazione marciando per primo – Oggi, per me, è veramente un giorno particolare. Essere il primo tedoforo di questa staffetta è una emozione forte. Soprattutto per i valori, i sentimenti e gli ideali che rappresenta e che sono, ancora oggi, immutati, quelli dell’Esercito moderno.” Cento anni fa i ragazzi sardi partivano da Cagliari su nave “America” alla volta di Napoli per poi proseguire verso il fronte a Trieste. Oggi con questa staffetta si rinnova il ricordo di quei tragici giorni di un secolo fa.

attraverserà tutta l’Isola.

La tappa sarda della manifestazione prevede l’impiego di 31 militari che si alterneranno portando, alla stregua di tedofori, il Tricolore Italiano (simbolo di unità nazionale) correndo ininterrottamente 24 ore su 24.

I tedofori militari attraverseranno 23 Comuni dell’Isola percorrendo circa 250 da Cagliari a Sassari dove giungeranno nel pomeriggio di domani lunedì 18 maggio.

 

    Print       Email

You might also like...

Da Parcesepe a De Benedictis, cambio di tecnico per De Luca

Read More →