Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Liga  >  Current Article

Real Madrid – Chicharito Hernandez: una settimana da Dio (del gol)

By   /   27 Aprile 2015  /   Commenti disabilitati su Real Madrid – Chicharito Hernandez: una settimana da Dio (del gol)

Chicharito HernandezSfogliando la rosa galattica di giocatori offensivi a disposizione di Ancelotti, al primo posto c’è sicuramente Cristiano Ronaldo: con 39 gol in 30 partite il fenomeno di Funchal vanta l’invidiabile media di un centro ogni 69’. Negli ultimi sette giorni, però, anche il due volte Pallone d’oro ha dovuto cedere gran parte delle prime pagine dei giornali iberici ad un compagno di squadra assai meno ‘patinato’ di lui: Javier Hernandez.

La settimana perfetta del Chicharito era iniziata nella gara casalinga contro il Malaga con l’assist per il 3-1 proprio di CR7; il picco massimo poi, il bomber messicano lo ha raggiunto all’88’ della gara di ritorno dei quarti di finale Champions, grazie alla rete ‘scaccia-Atletico’ che ha proiettato lui e i suoi compagni verso la sfida alla Juventus; e, per finire, ecco la doppietta di ieri a Vigo (2-4 il risultato finale) che fa la differenza nella rincorsa dei Blancos al Barcellona di Luis Enrique. 3 gol e un assist nel giro di sette giorni. Rendimento finalmente da giocatore del Real Madrid, avranno pensato molti; anche se poi, andando a spulciare le statistiche della Liga, scopriamo che ogni qualvolta sia stato chiamato in causa CH14 ha sempre fatto bene.

Per uno dei campionati più prolifici d’Europa sei gol e tre assist potrebbero sembrare una miseria se non rapportati agli appena 508’ giocati; ancor più rilevante è il fatto che – nel corso di questo campionato – l’attaccante centroamericano sia partito titolare appena tre volte. Con una marcatura ogni 85’, Hernandez è quarto tra i bomber di punta – nel rapporto minuti/gol – del campionato spagnolo alle spalle di Ronaldo (69’), Messi (81’) e Gameiro (81’). In prestito fino a fine stagione dal Manchester United, il classe 88’ di Guadalajara sta approfittando alla grande delle assenze dei vari Bale e Benzema: “All’inizio non giocavo e questo mi rendeva triste – ha dichiarato ai colleghi spagnoli il Chicharitoora faccio quello che più amo, ossia a giocare. Per il futuro vedremo più in là il da farsi”.

Benché non sia mai stato un titolare fisso, ne’ in Inghilterra ne’ in Spagna, Hernandez ha sempre dimostrato un’invidiabile fiuto del gol. Questo ne fa un calciatore molto appetito tra i club alla ricerca di un centravanti estremamente efficace negli ultimi 11 metri. La Juventus ci aveva provato in estate, la Lazio – secondo il Daily Star – si sarebbe già fatta avanti per giugno offrendo 11 milioni per il cartellino, all’estero il Borussia Dortmund ci farebbe un pensierino in caso di partenza di Immobile. Con un contratto in scadenza nel 2016 con lo United, c’è da scommettere che il messicano sarà uno dei pezzi pregiati del prossimo mercato estivo.

di Davide Iovene

    Print       Email

You might also like...

Copa del Rey – Ritorno di semifinale

Read More →