Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

L’Italia di nuovo protagonista in Champions League

By   /   20 Marzo 2015  /   Commenti disabilitati su L’Italia di nuovo protagonista in Champions League

TevezL’Italia torna ad avere una sua rappresentante nel G8 della più prestigiosa Coppa continentale. Trascinata da un Super Tevez la Vecchia Signora vince 3-0 (il gol di Morata inframezza la doppietta dell’Apache), imponendosi con personalità anche a Dortmund contro un non irresistibile Borussia. Era dalla stagione 2012/2013 che una squadra di Serie A non si spingeva così avanti in Champions League; oggi come allora protagonista fu sempre la Juventus che, dopo aver facilmente superato l’ostacolo-Celtic, dovette piegarsi 4-0 (risultato complessivo) ai futuri campioni del Bayern di Monaco. Il ‘conte’ Max eguaglia dunque il Conte che lo aveva preceduto sulla panchina dei bianconeri, scacciando così definitivamente lo scetticismo generale della piazza che lo aveva accolto dubbiosa a luglio.

Grazie a questo prestigioso risultato, Chiellini e co. guardano con animo più rinfrancato all’urna di Nyon: “Non dobbiamo porci limiti da ora in avanti – ha dichiarato nel post-gara il difensore –. Sappiamo che le avversarie sono ostiche, ma son certo che possiamo giocarcela con tutte se conserviamo lo spirito che ci ha accompagnato qui in Germania. È innegabile – ha concluso Chiellini – che ci sono delle autentiche corazzate, state comunque certi che nessuno sarà contento di incontrare noi”. Dal sorteggio di venerdì si capirà se le ambizioni dei Campioni d’Italia potranno ulteriormente crescere, oppure, ci sarà da scendere in campo nuovamente come outsider. Fermo restando il fatto che da qui in poi non esistono avversari ‘morbidi’, troppo ampio appare il divario – confermato da queste gare di ritorno – tra il Monaco e gli ‘spauracchi’ Bayer Monaco, Real Madrid, Psg e Barcellona; mettendo in pole di gradimento i monegaschi, un giusto compromesso potrebbe essere rappresentato dalle opzioni Porto e Atletico Madrid.

Intanto a Torino si gongola, con il quarto Scudetto consecutivo praticamente in tasca, una semifinale di Coppa Italia da disputare a Firenze (1-2 il risultato dell’andata) e 11 mln di euro in più nelle casse del club, tanto è valso il passaggio del turno alla società di Andrea Agnelli.

di Davide Iovene

    Print       Email

You might also like...

Qualificazioni Europeo 2020, Italia – Finlandia

Read More →