Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Formula 1  >  Current Article

Buono il feeling della Ferrari SF15-T con la pista

By   /   2 Febbraio 2015  /   Commenti disabilitati su Buono il feeling della Ferrari SF15-T con la pista

Ferrari SF15-TLa presentazione della nuova monoposto Ferrari che parteciperà al prossimo mondiale F1 era attesa con molto interesse da parte di tutti gli appassionati del cavallino.

La SF15-T, questo il nome della nuova vettura, non è uno stravolgimento del progetto dell’anno scorso, ma alcune componenti sono state ridisegnate per garantire efficienza e prestazioni migliori. A prima vista colpisce il muso molto pronunciato e arrotondato per cercare di sopportare meglio l’alta pressione dovuta alle velocità. Nuova anche l’ala anteriore, con l’evidente presenza di alette che fanno defluire il flusso d’aria verso gli pneumatici. L’ala posteriore è invece la stessa usata nel termine della stagione scorsa.

La novità meccanica più importante è sicuramente la presenza di una presa d’aria aggiuntiva al di sotto dell’airscope, che raffredderà la Power Unit o il radiatore del cambio.

Tutte le novità della SF15-T sono state messe alla prova sul circuito di Jerez. Durante il primo giorno di test, Vettel e la sua Ferrari sono risultati i più veloci, seguiti dalla Sauber di Ericsson, sempre motorizzata Ferrari.

Ovviamente i tempi realizzati durante i test devono essere presi con molta cautela, ma sicuramente fanno ben sperare. Unico neo una serie di piccoli problemi sulla trasmissione dei dati.

Le dichiarazioni rilasciate dal DT James Allison lasciano trasparire la soddisfazione per il lavoro fatto “Da un lato mi spiace di non aver potuto coprire una maggiore distanza, per via dei problemi incontrati con la telemetria. Dall’altro, però, nei giri che abbiamo percorso ho visto la vettura compiere progressi“. Più posato e pragmatico Maurizio Arrivabene, DS della scuderia Ferrari, “Si direbbe che l’SF15-T abbia gradito i complimenti fatti alla presentazione! A parte gli scherzi, siamo solo agli inizi e in questa fase i tempi sul giro hanno un’importanza relativa. Continuiamo a tenere la testa bassa: piuttosto mettiamo in risalto il lavoro di una squadra che ho visto molto motivata e mi ha reso davvero contento. Un “bravo“ a Sebastian ma gli avversari, soprattutto la Mercedes, non sono certo da sottovalutare“.

La speranza, per tutti i tifosi, è poter assistere ad una stagione che veda protagoniste le monoposto del cavallino, che faccia così dimenticare le difficoltà degli ultimi anni.

    Print       Email

You might also like...

Gran Premio di Monaco

Read More →