Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Regali fumettosi? Li gradisco!

By   /   18 Dicembre 2014  /   Commenti disabilitati su Regali fumettosi? Li gradisco!

natale141Ebbene si! È arrivato Natale e una delle incombenze più pressanti è quella dei regali. Ovviamente scegliere il dono giusto non è facile, ma visto che scrivo sempre di fumetti la mia proposta è di provare a donare qualcosa di fumettistico. Scegliere un libro è una cosa molto personale, difficile e talvolta rischiosa, magari con questa breve “guida” troverete qualche spunto interessante! Partiamo con due proposte della Taschen. Questa casa editrice si è sbizzarrita con due proposte epiche! Per festeggiare i 75 anni della Marvel esce il “librone” 75h years of Marvel Comics, tomo extra-large in scala Hulk, un volume magnifico, con valigetta, imprenscindibile per chi ama i personaggi

Marvel. Sempre da Taschen esce anche un classico: The Complete Little Nemo. Questo volume (più appendice/saggio) contiene tutte le storie di McCay dedicate al piccolo sognatore che ha ispirato intere generazioni di fumettisti. Un volume particolare, un pezzo di storia del fumetto che potrebbe far perdere la testa ad un lettore appassionato del genere.

Cambiamo totalmente tipo di fumetto, una delle uscite più piacevoli pubblicate per Lucca Comics 2014 è stata quella dei volumi di Usagi Yojombo per la Renoir. Un fumetto, questo di Stan Sakai, adatto a tutti, dai giovani lettori all’appassionato di Giappone feudale. Due volumi che contengono i primi 10 anni di storie del coniglio samurai di Stan Sakai. Restando in tema Giappone…qualche consiglio manga. Uno dei successi più grandi degli ultimi anni è sicuramente “L’Attacco dei giganti”. Di questa serie, oltre al manga, esiste anche l’anime recentemente pubblicato in italiano. Un regalo combinato, manga e DVD che sicuramente farà felici i fan della serie. Restando in tema è appena uscita la ristampa di un classico dei manga di arti marziali: Shamo! Questo fumetto, disegnato in maniera eccezionale è considerato un caposaldo del genere. Crudo, violento ma con un’intensità narrativa impareggiabile. Un grande autore americano, Frank Miller, rimase sconvolto da un manga, quel manga si intitolava Lone Wolf & Cub. Da questa infatuazione verso il Giappone ed i samurai vide la luce una delle prime opere di Miller: Ronin. Pubblicato dopo una lunga assenza dalla RwLion in edizione “Absolute” questo fumetto non dovrebbe mancare sotto l’albero di ogni Milleriano che si rispetti.

natale142Rimanendo sul formato editoriale “Absolute” torna dopo anni di fugaci apparizioni Watchmen in formato volume cartonato. Il capolavoro di Moore e Gibbons torna disponibile: un’occasione unica per poter leggere il fumetto che ha sconvolto il modo di concepire i supereroi! Cambiamo totalmente rotta e parliamo di fumetto italiano. Il nome che vi farò sembrerà “scontato” ma può essere un’ottima opzione regalo anche per chi non segue assiduamente il fumetto. Zerocalcare con “Dimentica il mio nome” raggiunge la maturità narrativa. Questo volume, edito da Bao publishing è sicuramente il suo lavoro migliore, una lettura piacevole e divertente per lettori giovani e meno giovani. Un acquisto sicuro!

Parlando di fumetto Italiano non posso non citare la Tunué, casa editrice da sempre scopritrice di talenti italiani. Per chi ama le storie suggestive e malinconiche consiglio Amina e il vulcano, lavoro d’esordio di Simona Binni che colpisce per la sensibilità e la delicatezza usata per trattare il tema della diversità. Kuore nella notte di Stefano Piccoli racconta la notte di un gruppo di writers romani alle prese con un romantico murales. Una storia che unisce musica, arte e ragazzi alle prese con Roma e i suoi controsensi. Una lettura consigliata agli amanti dello stile Steet e non solo. Ultimo ma non meno importante è il divertentissimo La principessa che amava i film horror e altre storie di principesse. Volume divertente, appassionante e che riesce a lascicare un messaggio al lettore divertendo, un must per i giovani e non solo. Sempre in tema di fumetti made in Italy non posso lasciare fuori dalla mia lista fumettosa di Babbo Natale i titoli Kleiner Flug. Unire arte e fumetto non sempre è semplice, ma i titoli Kleiner ci riescono. Per gli amanti della letteratura Russa e della musica jazz consiglio: La notte che arrivò l’inverno di Francesco Frongia. Questo volume, ispirato da Bulgakov ripercorre i momenti più intensi de Il mastro e Margherita; libro da leggere accompagnato dalla musica del Cd musicale degli Ex machina. Per gli amanti dell’avventura c’è “L’ultimo viaggio dell’Endurance” di Putignano e Lenci che ci racconta la spedizione di Shackleton in Antartide.

Pages: 1 2

    Print       Email

You might also like...

Toomics e Prankster Comics insieme

Read More →