Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Lucca 2014 Intervista a David Petersen

By   /   4 Dicembre 2014  /   Commenti disabilitati su Lucca 2014 Intervista a David Petersen

MOuse1Grazie agli incontri organizzati da Lucca Comics & Games con la stampa (Press Cafè) ho avuto modo di incontrare David Petersen, autore di Mouse Guard (Panini 9L) vincitore di numerosi premi Eisner. Quanto è importante ricevere un premio come l’Eisner per un artista indipendente? È un’onore di essere tra i nominati, perché sono poche le nomination che vengono fatte ogni anno. Inoltre cambiando ogni anno la giuria è sempre bello ricevere un riconoscimento per il proprio lavoro, è la conferma che il proprio lavoro è di alto livello, che viene apprezzato da tanti esperti di fumetti. L’ultimo Eisner, vinto per “Legends of the Guard” è un premio collettivo, vinto da un team di artisti e non solo da me. Abbiamo vinto come se fossimo la Justice League!

 

Mouse Guard è un fantasy con dei topi parlanti. C’è una motivazione per cui questi personaggi sono così “evoluti” rispetto agli altri animali? No, non c’è un motivo per cui i topi sono intelligenti ed evoluti. Visto che gli altri animali sono più forti, prestanti ed i topi piccoli e abbastanza esposti al pericolo ho pensato che si siano ingegnati creando dei castelli, delle fortezze per proteggersi, per sopravvivere. È come un Gdr con sistema di punti. I topi si sono assegnati più punti degli altri animali sull’intelligenza eo la saggezza. Questo gli ha permesso a sviluppare una civiltà. Inoltre i personaggi della mia serie possono essere paragonati a quelli delle favole di Esopo, nelle mie storie, come nelle sue favole, i protagonisti sono solo animali.

 

MOuse2Mouse Guard oltre ad un fumetto è anche un universo di Gioco di Ruolo ed ultimamente c’è stata una campagna di Crowdfounding per finanziare il Gioco da Tavolo. Il tuo è un universo narrativo in continua espansione?

Il concetto è quello di collaborazione, che è fondamentale in un Gdr (giochi di ruolo). Nei Gdr tutti partecipano, interagiscono ed i personaggi evolvono e sono influenzati dalle situazione e dalle scelte loro e di chi si trova insieme a loro. Io trovo difficile la creazione del fumetto, perché è un processo solitario, anche se ora con i forum, le message board c’è un’interazione maggiore con i lettori rimane sempre un’interazione a posteriore. Per il Board Game di Mouse Guard non ho pensato alla struttura dei giochi da tavolo, piuttosto a qualcosa più simile agli scacchi. Un elemento importante per i miei prodotti è la musica; sul mio sito è scaricabile gratis della musica realizzata appositamente per essere ascoltata mentre si legge Mouse Guard (o si gioca al Board Game). Quello che mi piace di Mouse Guard è che io posso portare in vita il mio fumetto, il suo mondo, tramite le interazioni che si creano tra i vari elementi. Musica, fumetto, gioco, tutto contribuisce a rendere i personaggi “statici” nati sul foglio di carta dei “personaggi vivi”.

 

Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Toomics e Prankster Comics insieme

Read More →