Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Hellboy all’inferno

By   /   1 dicembre 2014  /   Commenti disabilitati su Hellboy all’inferno

HellboyInferno1_COVER.inddHellboy è morto per salvare il Mondo. Ovviamente nei fumetti il concetto di morte è molto relativo, ma non per Mike Mignola. Il talentuoso autore, tornato a gestire in toto il personaggio, non ci mostra roboanti “rinascite” o fantastici “ritorni”, ma ci mostra il diabolico detective all’inferno. Questo volume di Hellboy, oltre a sancire lo storico ritorno di Mignola anche ai disegni, è fondamentale perché va a rivelare alcuni punti oscuri della vita di Hellboy che non erano mai stati sveltati. All’inferno capiremo quali sono le gerarchie infernali e che quanto accaduto sulla Terra ha avuto ripercussioni anche nell’oltretomba. Anche Hellboy in versione “dantesca” avrà il suo Virgilio, Edward Grey, che durante la sua vita è stato un investigatore al servizio della Regina, all’inferno ricoprirà un ruolo fondamentale per il destino di Hellboy. L’inferno è pieno di insidie, soprattuto per un diavolo come Hellboy, quindi il nostro eroe dovrà fare attenzione alle persone che incontrerà, forse potrà fare affidamento, durante il suo viaggio, a quello che gli viene rivelato ma il mistero più grande è: perché non ricorda di aver ucciso Satana? hell2Questo nuovissimo volume di Hellboy è fantastico. C’è il ritorno al timone della serie di Mike Mignola sia ai testi che ai disegni, il che ci riporta all’epoca d’oro del personaggio. Inoltre questo cambio di “ambientazione” rende la serie più affascinante, in effetti il diavolo detective di Mignola è sempre stato ammantato di mistero, finalmente questo viaggio potrà svelare alcuni dilemmi mai chiariti…in primis la sua famosa mano di pietra. Hellboy è stata un’icona del fumetto indipendente anni ’90. Avventura, letteratura, citazioni, esoterismo e disegni unici! Ricordo ancora con grande piacere quando compravo i volumi di Hellboy in edicola (all’epoca i volumi uscivano anche in edicola!) e li leggevo e rileggevo in continuazione. Il personaggio di Mignola è stato per molti lettori un punto di svolta, la congiunzione tra il fumetto USA e una forma di fumetto più maturo ed impegnato; un passaggio tra il classico comics made in USA ed il fumetto adulto d’avventura di stampo europeo. L’edizione di “Hellboy all’inferno” è curata dalla Magic Press, casa editrice che da tantissimo tempo pubblica e gestisce le serie di Hellboy in Italia. Il volume si presenta bene, con ottimi materiali e tanti extra. Il fumetto è presentato nel classico formato brossurato come gli altri della serie. hell3Un volume consigliatissimo a chi segue questa serie sia per la storia intrigante che per il ritorno di Mignola ai disegni. Per chi volesse iniziare la lettura di Hellboy da questo volume il consiglio è quello di recuperare prima i vecchi capitoli della serie e poi scendere all’inferno con il personaggio di Mignola. Un grandissimo ritorno per un artista (Mignola) da sempre amatissimo, che ha rivoluzionato il modo di fare fumetti con una ventata di innovazione, freschezza e soprattuto coraggio. Un grande ritorno (anche se all’inferno) anche per Hellboy che finalmente potrà allietare le nostre giornate con nuove avventure, perché diciamocelo…questo diavolo detective che fuma il sigaro ci era mancato parecchio!

 

 

Da non perdere!

 

 

  Hellboy all’inferno vol.1, Brossurato, 152 Pag. a colori, Euro 14,00 Magic Press.

 

 

Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Ariel: la nuova collana Tunué diretta da Simona Binni

Read More →