Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Missione Difesa  >  Current Article

Libano: visita del capo di Stato Maggiore dell’Esercito a Unifil

By   /   19 Novembre 2014  /   Commenti disabilitati su Libano: visita del capo di Stato Maggiore dell’Esercito a Unifil

SCAMBIO DONI CON GEN. PORTOLANOIl capo di Stato Maggiore dell’Esercito, il generale  Claudio Graziano, ha visitato il contingente italiano in Libano. Ad accoglierlo il generale Luciano PORTOLANO, comandante di UNIFIL. Il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, già comandante della missione UNIFIL dal 2007 al 2010, ha ricevuto un aggiornamento della situazione nell’area. Il generale Portolano  ha evidenziato “che sebbene il settore di UNIFIL sia stabile, la minaccia portata al Libano dai gruppi armati riconducibili all’ISIS o filo qaedisti, ha imposto un incremento delle attività di controllo del territorio, in cooperazione con le Forze Armate Libanesi, in particolar modo nel settore orientale dell’area di responsabilità, quello più sensibile alla luce dei recenti scontri tra drusi e ribelli, sul versante siriano del Monte Hermon”.  Il comandante di UNIFIL ha, poi, illustrato i progressi effettuati dalla missione sui vari progetti iniziati dal generale Graziano nel corso del suo mandato, con particolare riferimento all’ “incontro tripartito’’ reso operativo proprio dall’attuale capo di Stato Maggiore dell’Esercito. Salutato il personale italiano presente nella Base di Naqoura Graziano si é recato in visita a Shama, al contingente nazionale su base Brigata “Pinerolo” ove, accolto dal Comandante del settore ovest, il generale Stefano Del Col, ha ricevuto un aggiornamento sulla attuale situazione operativa del settore a guida italiana. “State facendo bene, lo riconoscono le parti in causa, lo riconoscono i libanesi e lo riconoscono i nostri alleati. Siamo qui per mantenere e garantire le condizioni di pace. Pace che non è priva di rischi, bisogna sempre essere vigili e conservare al massimo il rigore, l’attenzione e la capacità  di reazione. State rappresentando l’Italia, garantendo la sicurezza internazionale, siate orgogliosi di quello che fate indossando il basco azzurro delle Nazioni Unite. Sappiate essere sempre degni delle stellette che indossate,  nel rispetto di quanto è stato fatto fino ad oggi da chi vi ha preceduto e ancor di più nel rispetto dei molti caduti italiani nelle missioni di pace” ha sottolineato Graziano.

    Print       Email

You might also like...

Il Generale Scala visita il Comando Controaerei di Sabaudia

Read More →