Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

USA. Il Missouri dichiara lo stato di emergenza in previsione della decisione sui fatti di Ferguson

By   /   18 Novembre 2014  /   Commenti disabilitati su USA. Il Missouri dichiara lo stato di emergenza in previsione della decisione sui fatti di Ferguson

MissuriIeri, il governatore del Missouri, Jay Nixon, ha dichiarato lo stato d’emergenza in previsione dei possibili disordini che potranno verificarsi dopo la decisione da parte del grand jury sui fatti di Ferguson, in cui il poliziotto Darren Wilson sparò al diciottenne di colore Michael Brown, uccidendolo.

La Guardia Nazionale si affiancherà alla polizia locale per mantenere l’ordine pubblico in caso la decisione dovesse provocare un’ondata di proteste, come avvenne nelle ore immediatamente successive all’omicidio.

Il grand jury dovrà decidere se rinviare a giudizio Darren e con quali capi di accusa. Una seconda giuria dovrà poi, eventualmente, decidere se colpevole o no.

Anche se al momento non c’è una data sicura in cui il grand jury dovrà pronunciarsi, secondo il magistrato, Bob McCulloch, questo avverrà entro la fine di  novembre.

Il Dipartimento della Giustizia sta però conducendo un’indagine separata sui fatti di Ferguson. Il diciottenne di colore era disarmato quando, dopo un diverbio con il poliziotto, che aveva intimato al Brown e ad un amico di non camminare in mezzo alla strada, quest’ultimo ha fatto fuoco.

Il caso provocò una serie di disordini e di tensioni tra la polizia e i cittadini dei sobborghi di St. Louis, dove i due terzi della popolazione è di colore. Durante la rivolta ci furono casi di saccheggio, lanci di pietre e molotov. La polizia, in tenuta anti sommossa e con mezzi pesanti, intervenne con gas lacrimogeni e proiettili gomma per disperdere la folla.

Il governatore Nixon già in agosto aveva dichiarato lo stato di emergenza ed ora ha attivato la Guardia Nazionale.

di Vito Di Ventura

 

    Print       Email

You might also like...

Abbattere i simboli delle ingiustizie razziali

Read More →