Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

La principessa che amava i film horror (e altre storie di principesse)

By   /   10 Novembre 2014  /   Commenti disabilitati su La principessa che amava i film horror (e altre storie di principesse)

principessa1Quando si parla di principesse, si pensa subito a donzelle in pericolo, principi coraggiosi ed aitanti nonché a malefici draghi dalle cattive intenzioni. E se non fosse sempre così?

Mettete che ci fossero delle principesse “alternative” come immaginate che sarebbe la loro esistenza?

Questa domanda se la devono essere fatta anche gli autori di questa Graphic Novel ovvero: Alessio De Santa e Daniele Mocci.

La principessa che amava i film horror ci racconta di un viaggio di ricerca. Tutto inizia quando la principessa di Ravanna fugge dalla vita di corte! La sua fuga è dovuta alla sua passione, il ballo, un’attività poco consona ad una principessa. La sua fuga avrà come conseguenza che il Re di Ravanna partirà alla ricerca della figlia. Il suo viaggio lo porterà in vari regni dove ci sono altre principesse, tutte unite da un dettaglio: le loro passioni e le loro peculiarità le renderanno uniche, spesso incomprese e delle volte incontentabili.

La struttura del libro è quella ad episodi. Ogni capitolo ci mostra una principessa con la sua storia e le sue caratteristiche, da quella che da il titolo al libro e che ama i film horror a quella “capovolta”. Tra un capitolo e l’altro ci sono dei brevi intermezzi (delle piccole perle di comicità muta)  in cui seguiamo il viaggio del Re di Ravanna tra i  vari regni.

principessa2Il libro si caratterizza per una freschezza di situazioni e di uno humor sempre delicato e apprezzabile da lettori di tutte le età. In effetti il fumetto di De Santa e Mocci fa parte della collana Tipitondi, ovvero i libri della casa editrice Tunué pensati per i giovani lettori.

Una scelta lodevole degli autori è stata quella di mettere degli “Inside Joke” con citazioni di autori ed opere d’arte.

Una vignetta vi ricorda i famosi girasoli di Van Gogh? Non è un caso!

Quindi se siete appassionati di arte vi divertirete a dare la caccia alle tantissime citazioni ed omaggi. Attraverso una storia divertente e dal grande impatto grafico ci viene lanciato un messaggio importantissimo. Un messaggio troppo spesso sottovalutato e che invece dovrebbe essere seguito come un “mantra”: “La mia natura è questa…è giunto il momento di seguirla”.

principessa3I disegni sono opera di Alessio De Santa che con uno stile molto “comico” e ispirato al grande “pittore di santini” ovvero Alfredo Castelli (ricordate l’Omino Bufo?) ci regala delle tavole grandiose, stupendamente colorate da Elena Grigoli. Del volume esistono due versioni, oltre alla normale c’è anche la Special Edition che contiene una breve guida su come disegnare i draghi (come tutti sanno è la cosa più difficile da disegnare dopo i cavalli) e sfoggia una copertina esclusiva.

Se cercate un libro a fumetti divertente ed adatto a tutta la famiglia questo è sicuramente un acquisto obbligato.

Divertente per i grandi e per i piccoli questo libro è imperdibile!

Un ottimo regalo in vista del Natale!

 

Consigliatissimo!

 

La Principessa che amava i film horror. Tunué. Brossura, a colori, 144 Pag. euro 16,90

 

 

 

di Ruffino Renato Umberto

 

    Print       Email

You might also like...

Gherd La ragazza della nebbia

Read More →