Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Messico. Ricompensa per chi offre informazioni sugli studenti scomparsi

By   /   22 Ottobre 2014  /   Commenti disabilitati su Messico. Ricompensa per chi offre informazioni sugli studenti scomparsi

Studenti messicaniIl governo messicano offre una ricompensa di 1,5 milioni di pesos (circa 87 mila Euro) a chi fornisce informazioni, sia su chi li abbia rapiti sia su dove si trovino, sui 43 studenti scomparsi circa 3 settimane fa.

Come si ricorderà gli studenti della scuola per insegnati della città di Ayotzinapa sono scomparsi dopo gli scontri con la polizia avvenuti a Iguala, nello stato di Guerrero. Il procuratore ha ascoltato 36 poliziotti di cui alcuni sono ritenuti responsabili degli scontri, di aver arrestato e fatto salire gli studenti su un mezzo della polizia.

Alcuni poliziotti durante l’interrogatorio hanno ammesso di aver consegnato gli studenti ad una banda di criminali locali, i Guerreros Unidos (Combattenti Uniti).

Durante la manifestazione la polizia ha aperto il fuoco contro gli studenti e contro l’autobus su cui erano saliti per rientrare a Ayotzinapa, uccidendo 6 persone, di cui 3 studenti. Da allora 43 studenti risultano scomparsi.

Successivamente, su indicazione della gente del posto, sono stati ritrovati 19 fosse comuni nelle colline circostanti Iguala. L’autopsia sui primi 28 cadaveri ritrovati hanno dimostrato che non si tratta degli studenti questione, ma la loro identità rimane sconosciuta. Le analisi continuano sugli altri corpi.

Secondo Jesus Pena Palacios dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, la “scomparsa forzata” degli studenti e l’uccisione dei 6 persone sono una grave violazione ai diritti umani.

 

di Vito Di Ventura

 

    Print       Email

You might also like...

La politica muscolare della Turchia destabilizza il Mediterraneo

Read More →