Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Cile: Attentato alla metropolitana di Santiago

By   /   8 Settembre 2014  /   Commenti disabilitati su Cile: Attentato alla metropolitana di Santiago

attentato cileOggi verso le 13 ore locali, nell’ora di punta, un ordigno è esploso nel centro commerciale di una stazione della metropolitana nel comune di Las Condes di Santiago del Cile.

Un primo bilancio parla di almeno 8 persone ferite, 2 in modo grave. I feriti, portati in vari ospedali, sono fuori pericolo, anche se uno di loro, il più grave, ha subito l’amputazione di numerose dita di una mano. Tra una delle vittime è un uomo di nazionalità argentina.

L’esplosione, avvenuta in un ristorante fast food situato presso l’Accademia Militare della capitale cilena.

C’è un’alta probabilità che si tratti di una bomba“, ha detto a Canale 24 Ore il sindaco di Las Condes, aggiungendo che l’esplosione è simile a quella avvenuta due settimane in diversi luoghi di Santiago, da parte di gruppi anarchici locali che chiedono la liberazione di due dei loro leader, Francisco Solar e Monica Caballero, detenuti in Spagna dal 2013.

Il portavoce del governo cileno ha confermato che si è trattato di un attentato terrorista. ”Effettivamente, quello che è stato perpetrato è un attentato terrorista, un fatto atroce, esecrabile e che merita di essere punito con la massima pena prevista dalla nostra legislazione“, ha detto il Ministro degli Interni, Rodrigo Penalillo.

La Metro di Santiago ha annunciato che, tra le varie misure che verranno adottate nell’ambito del rafforzamento della sicurezza, verranno aumentati i mezzi di trasporto e l’ora di punta si sposterà alle 17: 00, ora locale.

La presidente, Michelle Bachelet, ha convocato per domani una riunione d’urgenza del Consiglio di Sicurezza. In realtà, dall’inizio dell’anno nella capitale ci sono state numerose esplosioni che hanno distrutto oltre 30 edifici nelle vicinanze di stazioni di polizia e banche. Questa esplosione arriva alla vigilia dell’anniversario del colpo di stato militare da parte del generale Augusto Pinochet, l’11 settembre 1973.

di Vito Di Ventura

 

    Print       Email

You might also like...

Abbattere i simboli delle ingiustizie razziali

Read More →