Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Brasile. 200 Ghanesi chiedono asilo politico

By   /   13 Luglio 2014  /   Commenti disabilitati su Brasile. 200 Ghanesi chiedono asilo politico

mondiali di calcioIl campionato mondiale di calcio in Brasile, come tutte le grandi manifestazioni, ha presentato infinite sfaccettature, non solo sotto l’aspetto calcistico. In particolare, questo mondiale sarà ricordato per le numerose e anche violente manifestazioni che lo hanno preceduto, organizzate dai tanti brasiliani costretti a vivere nelle favelas.

Manifestazioni che hanno messo in evidenza la povertà e le disuguaglianze che continueranno anche dopo i mondiali, ma che probabilmente serviranno ad avviare un cambiamento di governo, specialmente ora che la nazionale di calcio brasiliano è uscita sconfitta anche dall’Olanda.

A questi problemi “interni” si aggiungono quelli con il Ghana a seguito della richiesta, avanzata da 200 tifosi ghanesi, di asilo politico, ritenendosi musulmani in crisi di coscienza. Il gruppo dei dissidenti fa parte di una delegazione il cui viaggio è stato sponsorizzato dal governo, in quanto sostenitori politici dello stesso.

Il governo ghanese si è detto “scandalizzato” poiché nel loro Paese non ci sono violenze o conflitti religiosi. Infatti, il Ghana è uno dei Paesi africani ricco e pacifico.

Le motivazioni della richiesta sono completamente false e non c’è alcuna persecuzione religiosa”, così si è espresso nel comunicato rilasciato alla stampa il Vice Ministro dell’Informazione, Felix Kwakye Ofosu.

La richiesta è stata fatta nella città di Caxias do Sul, uno delle aere più ricche del Brasile, dove c’é piena occupazione e per questo è diventata metà di molti, dagli Haitiani ai Senegalesi, come ha detto lo stesso capo della polizia, Noerci da Silva Melo.

di Vito Di Ventura

 

    Print       Email

You might also like...

Il Commissario europeo Oliver Varhelyi in Albania

Read More →