Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Gli USA mettono a terra gli F-35

By   /   4 Luglio 2014  /   Commenti disabilitati su Gli USA mettono a terra gli F-35

f35aGli F-35 sono stati messi a terra fino a quando non si sapranno i risultati dell’incidente avvenuto alla base di Eglin in Florida, dove il 23 giugno un F-35 ha preso fuoco in fase di decollo, senza provocare danni al pilota.

In un comunicato emesso ieri il Pentagono ha fatto sapere che l’Aeronautica e la Marina hanno sospeso tutti voli e di aver avviato ulteriori ispezioni e analisi ai motori. Sulla base di questi risultati, gli aerei potranno tornare a volare.

Il fermo costerà la mancata partecipazione dell’F-35 alle imminenti manifestazioni in Gran Bretagna, la Royal International Air Tattoo (RIAT), che apre l’11 luglio alla base RAF di Fairford (Glouchestershire), e l’International Air Show di Fanborough che si terrà a partire dal 14 luglio.

Prima di questo incidente, il costoso programma dell’F-35 Joint Strike Fighter (pari a circa 398,6 miliardi di dollari per 97 esemplari attualmente in servizio), aveva avuto, lo scorso mese, una perdita di olio in volo che costrinse ad ispezionare tutti i motori prodotti dalla Pratt&Whitney, una branca della United Technologies.

di Vito Di Ventura

 

    Print       Email

You might also like...

Turchia: rimossi tre sindaci curdi con l’accusa di “terrorismo”

Read More →