Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Arte  >  Current Article

Bernardino Luini a Palazzo Reale

By   /   26 Giugno 2014  /   Commenti disabilitati su Bernardino Luini a Palazzo Reale

LUINI

Palazzo Reale di Milano ospita fino al 13 luglio un’interessante rassegna d’arte dedicata ad un protagonista del Rinascimento italiano. L’evento “Bernardino Luini e i suoi figli”, curato da Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa, racconta al pubblico la vita del pittore lombardo e dei suoi figli, anch’essi dediti all’arte pittorica.

Bernardino Luini (1480 ca.-1532 ca.) si caratterizzò in primis per la creazione di affreschi realizzati quasi totalmente in Lombardia. I suoi dipinti per molti secoli hanno dunque rappresentato l’emblema dell’identità figurativa della regione lombarda.

Luini dipinse all’insegna di un classicismo moderato riuscendo ad interpretare perfettamente le coeve istanze di rinnovamento della Chiesa e dando vita ad opere caratterizzate da un elevato impatto devozionale, particolarmente gradito anche al cardinale Federico Borromeo.

Famose le sue “Madonne” dalle quali furono tratti tanti santini destinati ai fedeli. L’arte di Luini fu apprezzata nel corso dell’Ottocento anche nel contesto europeo e fu celebrata, tra gli altri, da Stendhal, Ruskin e Honoré de Balzac.

La mostra milanese è l’occasione giusta per riproporre il maestro lombardo al grande pubblico dopo una fase di minor visibilità della sua opera verificatasi nel corso del Novecento.

Le dodici sezioni della rassegna prendono avvio dalla sua attività giovanile e, attraverso la proposizione di duecento opere, ripercorrono la sua esperienza artistica, grazie anche ad uno sguardo opportuno ai lavori di suoi importanti contemporanei come Lorenzo Lotto, Andrea Solario, Cesare da Sesto e Giovanni Francesco Caroto.

Ma risulta anche interessante ammirare i lavori dei figli di Bernardino Luini, operanti in bottega in una sorta di comune esperienza artistica familiare. In particolare merita una citazione l’attività pittorica del figlio minore Aurelio.

Il patrimonio artistico esposto nella circostanza, parzialmente restaurato per l’evento, è costituito da tavole, tele, affreschi staccati, disegni, sculture sia lignee che marmoree, arazzi, codici miniati e volumi a stampa. Tutti i lavori, tra cui la “Madonna del roseto”, il “Gesù Bambino” e il “Sant’Antonio” provengono da musei lombardi ed internazionali.

Complementare alla visita della mostra può essere la fruizione dei luoghi che ospitano le opere inamovibili del Luini, dando vita ad un percorso di turismo culturale. Per chi fosse impossibilitato a farlo è comunque presente in rassegna una curata documentazione video alternativa.

Quella allestita al piano nobile di Palazzo Reale e nella sala delle Cariatidi è la più importante retrospettiva mai dedicata all’artista. Una rassegna dunque meritata da un pittore che ha contribuito a scrivere una pagina rilevante della storia dell’arte milanese e italiana.

di Aurora Portesio

Bernardino Luini e i suoi figli
a cura di Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa
dal 10 aprile al 13 luglio 2014
Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12, Milano
orari: lunedì ore 14,30-19,30; da martedì a domenica ore 9,30-19,30; giovedì e sabato ore 9,30-22,30

    Print       Email

You might also like...

Mostra del cinema di Venezia: al via il 2 di settembre

Read More →