Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Ciclismo  >  Current Article

Enrico Battaglin si riscopre scalatore. Sua la tappa sulla salita di Pantani

By   /   24 Maggio 2014  /   Commenti disabilitati su Enrico Battaglin si riscopre scalatore. Sua la tappa sulla salita di Pantani

Schermata 2014-05-24 alle 18.11.58“Fino all’ultimo chilometro non ci credevo…poi ho stretto i denti”. Il ciclismo è sport di gambe ma molto spesso anche di testa ed Enrico Battaglin quest’oggi l’ha dimostrato nel migliore dei modi. La tappa che portava la carovana da Agliè ad Oropa era una di quelle vere, dure e che nella mente degli appassionati faceva rivivere emozioni indimenticabili. Il Santuario di Oropa è stato il teatro di uno degli attacchi che hanno reso per sempre Marco Pantani un mito. 

Il ciclismo di oggi però è cambiato, prestazioni disumane come quelle del pirata non sono più possibili e, ora che in corsa ci sono anche corridori puliti, il fisico non può reggere ritmi inumani. Le grandi imprese però nel ciclismo non sono mai mancate e la giornata di oggi ne è la prova concreta. Enrico Battaglin è scattato al km 0, è stato in fuga tutto il giorno e nel finale è riuscito a stringere i denti, recuperare sui due fuggitivi ed a vincere una volata insperata.

Fino all’ultimo chilometro non ci credevo, perché ero già a tutta e perché stare in fuga tutto il giorno è stato molto dispendioso. Poi ho visto che anche davanti erano impiantati  – ha dichiarato il vincitore a fine gara – e ho pensato solo a dare tutto. Nella volata ho preso qualche metro subito, poi ho stretto i denti, ho visto che anche Cataldo e Pantano faticavano e li ho passati agli ultimi venti metri. Per un pelo ce l’ho fatta, grande vittoria e grande emozione”.

Chi invece è rimasto con l’amaro in bocca è stato Dario Cataldo, secondo al traguardo. “Ci ho provato, ci ho provato anche troppo. Ci ho creduto fin dal primo chilometro. Volevo a tutti i costi la fuga, volevo riscattarmi dopo un Giro che non è andato come volevo – ha dichiarato amareggiato il corridore Sky -. Cercavo la tappa, Battaglin però è stato molto bravo: io ho cercato di prendere la volata davanti perché speravo che fosse difficile rimontare sul pavé, ma questi 250 metri non finivano mai e Battaglin mi ha superato proprio nel finale”.

Mentre nel gruppo dei fuggitivi si stavano giocando la vittoria di tappa, tra gli uomini di classifica Domenico Pozzovivo tentava di mettere in difficoltà la maglia rosa. “Ho detto stamattina che ci avrei provato – ha detto lo scalatore italiano a fine corsa -, l’ho fatto e forse l’ho fatto anche troppo presto. Sono scattato però quando ho visti tutti al gancio e solo Quintana mi è venuto dietro, anche se non mi ha dato nemmeno un cambio e poi qua ha disputato anche la volata. Va bene così, la strada è ancora molto lunga e di salita ce n’è tanta”.

Di salita ce n’è ancora tanta, a partire da domani con l’arrivo a MonteCampione per la tappa dedicata alla memoria di Marco Pantani.

ORDINE D’ARRIVO

1 BATTAGLIN Enrico ITA BAR 4:34:41 12″

2 CATALDO Dario ITA SKY 0:00 6″

3 PANTANO GOMEZ Jarlinson COL COL 0:07 4″

4 POLANC Jan SLO LAM 0:17

5 ROCHE Nicholas IRL TCS 0:22

6 TIMMER Albert NED GIA 0:26

7 SELLA Emanuele ITA AND 0:28

8 CATTANEO Mattia ITA LAM 0:33

9 WELLENS Tim BEL LTB 0:39

10  SANTAROMITA Ivan ITA OGE 0:54

11 KEIZER MartijnNEDBEL4:35:58 1:17

12 MONSALVE JonathanVENNRI4:36:27 1:46

13 HESJEDAL RyderCANGRS4:37:03 2:22

14 ROLLAND PierreFRAEUC4:37:07 2:26

15 QUINTANA NairoCOLMOV4:37:20 2:39

16 ARU FabioITAAST4:37:24 2:43

17 POZZOVIVO DomenicoITAALM4:37:24 2:43

18 KELDERMAN WilcoNEDBEL4:37:28 2:47

19 MAJKA RafalPOLTCS4:37:28 2:47

20 POELS WouterNEDOPQ4:37:40 2:59

21 EVANS CadelAUSBMC4:37:40 2:59

22 URAN URAN RigobertoCOLOPQ4:37:45 3:04

23 DOMONT AxelFRAALM4:37:45 3:04

24 BOASSON HAGEN EdvaldNORSKY4:38:03 3:22

25 ANTON IgorESPMOV4:38:08 3:27

26 VUILLERMOZ AlexisFRAALM4:38:17 3:36

27 AGNOLI ValerioITAAST4:38:17 3:36

28 KISERLOVSKI RobertCROTFR4:38:17 3:36

29 LANDA MEANA MikelESPAST4:38:17 3:36

30 IZAGUIRRE GorkaESPMOV4:38:27 3:46

31 ZOIDL RiccardoAUTTFR4:38:34 3:53

32 ULISSI DiegoITALAM4:38:42 4:01

33 PELLIZOTTI FrancoITAAND4:38:43 4:02

34 BASSO IvanITACAN4:38:43 4:02

35 VERMOTE JulienBELOPQ4:38:46 4:05

36 DUPONT HubertFRAALM4:38:57 4:16

37 GENIEZ AlexandreFRAFDJ4:39:08 4:27

38 CUNEGO DamianoITALAM4:39:35 4:54

39 DUARTE AREVALO Fabio AndresCOLCOL4:39:35 4:54

40 CARDOSO Andre Fernando SPORGRS4:39:35 4:54

41 HERRADA Jose’ESPMOV4:39:35 4:54

42 DEIGNAN PhilipIRLSKY4:39:35 4:54

43 HENAO GOMEZ SebastianCOLSKY4:39:35 4:54

44 RABOTTINI MatteoITANRI4:40:06 5:25

45 MONFORT MaximeBELLTB4:40:18 5:37

46 MORABITO SteveSUIBMC4:40:18 5:37

Pages: 1 2

    Print       Email

You might also like...

GP Suzuka – Giappone: l’analisi della gara

Read More →