Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Colombia. Un autobus in fiamme provoca la morte di 32 bambini

By   /   19 Maggio 2014  /   Commenti disabilitati su Colombia. Un autobus in fiamme provoca la morte di 32 bambini

tragedia in colombiaIeri un autobus che trasportava bambini si è incendiato ed è esploso nel centro della città di Fondazione (Magdalena), a circa 750 km a nord di Bogota, facendo 32 vittime e 18 feriti.

La tragedia si è verificata a mezzogiorno di domenica, dopo che i bambini avevano lasciato la Chiesa Pentecostale Unita di Colombia ed erano saliti a bordo dell’autobus addetto al trasporto dei membri della comunità.

Al momento dell’incendio sull’autobus si trovavano 50 bambini, tutti provenienti dai quartieri poveri della città. L’incendio ha provocato l’esplosione del veicolo.

Secondo alcuni testimoni i bambini, di età compresa tra 2 e 12 anni, sono morti bruciati e nessuno poteva aiutarli. Solo i più grandi sono riusciti a saltare e mettersi in salvo, riportando comunque grandi ustioni. “Non so cosa sia successo, sentivo che qualcosa mi tratteneva“, ha detto ai giornalisti uno dei bambini sopravvissuti.

Secondo una prima ricostruzione della polizia, l’autobus probabilmente trasportava benzina di contrabbando, pratica comune nella regione. In particolare, quasi tutti gli autobus del trasporto pubblico hanno dei doppiofondi per nascondere le taniche di carburante.

Questa, infatti, non è la prima tragedia provocata dalla frode di carburante. Il 5 aprile 2007, sulla strada dei Caraibi che collega Santa Marta (Magdalena) con Riohacha (Guajira), un autobus che trasportava passeggeri e benzina esplose provocandola morte di 27 persone e ferendone 15.

Secondo un’altra ipotesi invece, l’esplosione sarebbe stata provocata da un malfunzionamento del circuito di commutazione dell’alimentazione da gas a benzina. L’autobus disponeva infatti di un impianto a gas. Ad aggravare la situazione è stato il fatto che il veicolo non aveva uscite di sicurezza e i bambini sono rimasti intrappolati.

Alcuni testimoni hanno detto che l’autista è sceso per cambiare a gas e, notando le fiamme, è fuggito. Alcuni vicini hanno cercato di domare le fiamme gettando sabbia, in attesa che arrivassero i vigili del fuoco​​, ma le fiamme sono divampate in pochissimi attimi.

Il Presidente Juan Manuel Santos, impegnato in campagna elettorale per le prossime presidenziali, appena avuto la notizia si è recato a Foundation. “Tutto il Paese è in lutto” ha scritto su Twitter. Il Capo dello Stato, accompagnato dal Ministro dei Trasporti, Cecilia Alvarez, e dal Capo della polizia nazionale, Rodolfo Palomino, ha incontrato i parenti delle vittime riuniti nella scuola Faustino Mojica.

Il sindaco della città, Stella Luz Duran, ha detto che la tragedia ha sconvolto l’intero territorio comunale e ha dichiarato 3 giorni di lutto.

I corpi dei bambini sono stati trasportati all’Istituto di Medicina Legale di Barranquilla, per la loro identificazione.

Un incidente simile è avvenuto 10 anni fa ed è stato ricordato da tutti i cittadini sui social network. Si tratta della morte di 21 studenti del collegio Agustiniano Norte di Bogotà.  Un mezzo per la pulizia dei marciapiedi travolse un autobus di bambini al ritorno da scuola. Il consorzio responsabile dei lavori, Alianza Sube è stato condannato per omicidio colposo e il Distretto costretto a risarcire le famigli, delle quali 19  hanno patteggiato con Alianza Suba,  mentre le altre 2  continuano la loro battaglia legale.

di Vito Di Ventura
 

    Print       Email

You might also like...

Task Force USA in rotta verso il Venezuela contro il narcotraffico

Read More →