Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Area mediterranea  >  Current Article

Marocco. Cortometraggi al telefono

By   /   17 Maggio 2014  /   Commenti disabilitati su Marocco. Cortometraggi al telefono

concours-international-de-film-court2-299-470Scadrà il 31 maggio 2014 il termine di presentazione dei propri lavori al Concorso Internazionale di Cortometraggi, realizzati impiegando le moderne tecnologie offerte dagli smartphone, dai tablet e dalle piccole telecamere.

Lo scopo del concorso è quello di promuovere fra i giovani marocchini la professionalizzazione del cinema e con il premio di 2000 euro al vincitore, l’Istituto Francese del Marocco, ufficio culturale dell’Ambasciata francese nel paese magrebino, è certo che la partecipazione sarà molto alta; chi non si è mai cimentato a filmare un fatto di cronaca, un territorio, un evento familiare, una storia da raccontare con il proprio smartphone o un tablet?

Il concorso appare come un tocco di contemporaneità in un paese dalle forti contraddizioni socio-culturali che non vuole rimanere indietro rispetto al resto del mondo e incoraggia ogni iniziativa tesa ad avvicinare i giovani marocchini ai loro coetanei europei.

Il vincitore del concorso parteciperà, successivamente, ad uno stage del festival internazionale del cinema di La Rochelle, in Francia. L’obiettivo, in questo caso, sarà quello di fornirgli una base teorica sul cinema e dargli la possibilità di sperimentare e mettere in pratica gli insegnamenti.

Sono stati anche definiti i premi che andranno al vincitore del premio “Io marocchino”: incontri con professionisti del cinema (distributori, produttori, gestori di sale, ecc..), attori e registi, diverse professionalità che si occupano dell’organizzazione del festival; visite guidate in cabine di proiezione; partecipazione alla creazione degli strumenti di comunicazione; partecipazione a scambi con studenti di giornalismo e a laboratori di sceneggiatura.

Insomma i vincitori delle varie sezioni saranno sottoposti ad una vera e propria full immersion cinematografica che non mancherà di stimolarli a proseguire nella strada intrapresa.

Agli altri vincitori andranno tablets e smartphones e un abbonamento offerto dall’ONU alla mediateca di un istituto francese che sarà scelto dai vari vincitori e in cui sarà proiettato il cortometraggio realizzato.

Sulla piattaforma digitale dell’Istituto Francese del Marocco e dell’Istituto del Mondo Arabo di Parigi sarà inserita una selezione dei film, presentati nel quadro dell’esposizione “Il Marocco delle Arti Contemporanee” prevista nel prossimo autunno.

La Francia continua a mantenere forti legami con le sue ex colonie, non cessando così di essere un punto di riferimento non solo culturale ma anche sociale ed economico. Un esempio per noi italiani.

di Giuseppe Favilla

 

    Print       Email

You might also like...

Tunisia. Presentato il Festival di El Jem

Read More →