Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Corea del Sud. I morti del disastro navale salgono a 269

By   /   7 Maggio 2014  /   Commenti disabilitati su Corea del Sud. I morti del disastro navale salgono a 269

operazioni di ricerca in Corea del SudContinua ad aumentare il numero delle vittime accertate del disastro navale dello scorso 16 aprile, quando una nave da crociera,  la Sewol, con a bordo 429 passeggeri, compreso l’equipaggio, affondò nel giro di un paio d’ore al largo dell‘isola di Jindo.

I corpi ritrovati sono finora di 269 su 293 dati inizialmente per dispersi. I 2/3 dei 476 passeggeri erano studenti e insegnati in gita scolastica della Danwon High School di Ansan, una città poco a sud di Seoul.

Le operazioni di ricerca sono riprese dopo che erano stato interrotte per le condizioni atmosferiche e soprattutto per le correnti marine che non hanno permesso ai 116 sommozzatori impegnati di immergersi. Quell’area infatti è famosa per le sue forti correnti.

Il team di ricerca e soccorso, composto dalla guardia costiera, da militari e da sommozzatori volontari civili, ha esplorato finora 64 cabine passeggeri, dove hanno trovato la maggior parte delle vittime. In queste giorni le ricerche proseguiranno nelle rimanenti cabine e negli spazi comuni, come il ristorante e le toilette.

Intanto, ieri un sommozzatore è morto mentre cercava di fissare una cima guida sul quinto ponte. L’uomo lavorava per la Undine Marine Industries, la società responsabile delle operazioni di ricerca.

La Presidente Park Geun-hye ha sollevato critiche sul ruolo svolto dagli operatori della nave e di alcuni dirigenti governativi ed ha promesso un cambiamento della linea politica nazionale in merito alla sicurezza e al malcostume. La sua popolarità, dopo il disastro, è scesa del 12%, mentre domenica, per la seconda volta, ha fatto visita alle famiglie delle vittime presso il porto di Paengmok di Jindo.

di Vito Di Ventura
  

    Print       Email

You might also like...

Emigrare? Meglio vicino a casa

Read More →