Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Area mediterranea  >  Current Article

Libano. Viaggio in musica nel Mediterraneo

By   /   4 Maggio 2014  /   Commenti disabilitati su Libano. Viaggio in musica nel Mediterraneo

Thierry-PetitL’Orchestra Sinfonica Libanese e 130 bambini provenienti da Francia, Spagna, Turchia, Grecia, Libano ed Egitto, hanno dato vita ad un progetto musicale molto originale: un’opera sinfonica frutto di una cooperazione tra i sei paesi.

Il progetto ha messo insieme sei orchestre sinfoniche, sei compositori e centinaia di bambini sul tema della pace e dell’amicizia fra i bambini del Mediterraneo.

Finalmente, dopo due anni di collaborazione, giovedì 8 maggio a Beirut, al Palazzo dell’UNESCO, in occasione della Giornata Europea, il frutto di questa cooperazione “Il contrabbasso viaggiatore nel Mediterraneo” sarà presentato al pubblico libanese.

Ma come si è arrivati a questo evento? All’origine c’è il contrabbassista francese Thierry Petit che nella sua carriera ha sempre avuto una costante di riferimento: avvicinare la musica ai bambini. Questa volta, si è trattato di creare un’opera musicale, un poema sinfonico per contrabbasso e di poterlo eseguire in ciascun paese.

Nello specifico, un compositore francese, autore di musiche da film e per videogiochi, ha composto diversi temi musicali. Ciascun tema in seguito è stato consegnato a un compositore di ciascun paese, con lo scopo di  produrre uno specifico arrangiamento, impronta della cultura locale, con l’aiuto di strumenti tipici che dessero anche un colore musicale caratteristico della propria cultura.

Ai bambini di ciascuna scuola, seguiti da equipes educative, è stato chiesto successivamente ciò che avessero voglia di condividere, di dire agli altri bambini della stessa età (10-12 anni) nel quadro di questo grande progetto comune. Quindi, i bambini hanno scritto dei testi da accompagnare alla musica. Ciascuna scuola ha prodotto un testo nella propria lingua, reale riflessione sul messaggio da trasmettere agli altri paesi.

Mettere tutto insieme è stata una vera sfida per Thierry Petit; aiutato da professionisti del suono e dell’immagine è partito in veliero per incontrare ciascuna gruppo di bambini e ciascuna orchestra, portando a bordo tutto il materiale necessario per la registrazione delle immagini e della voce. Alcuni di questi bambini in questa occasione hanno imparato a cantare grazie all’aiuto di professori della musica ed ai volontari che li hanno seguiti.

Non resta altro che aspettare la sera dell’8 maggio per sentire dal vivo il risultato di questa originalissima operazione.

di Giuseppe Favilla

    Print       Email

You might also like...

Tunisia. Presentato il Festival di El Jem

Read More →