Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

“50 itinerari da non perdere” in Italia on the road

By   /   3 Maggio 2014  /   Commenti disabilitati su “50 itinerari da non perdere” in Italia on the road

viaggio-in-autoPrimavera fa rima con “gita fuori porta”! Così insieme alle belle giornate arriva anche la voglia di uscire di casa, magari trascorrendo il weekend in un bel posto all’aperto. Ma in un paese come l’Italia, il “bel paese” per eccellenza, come si sceglie la meta ideale?

Tutto lo stivale è disseminato di meraviglie paesaggistiche e culturali che il Touring Club Italiano in collaborazione con Europ Assistance ha censito nella guida “50 itinerari da non perdere”. Una splendida selezione di località facilmente raggiungibili in auto, molte delle quali insignite delle due stelle e dunque raccomandate come luoghi da visitare assolutamente. Per presentare questo originale vademecum sono state scelte tre mete. Tre itinerari insoliti che esaltano i diversi tratti caratteristici di nord, sud e centro Italia, rappresentando i must di stagione: dal contatto con la natura, alla scoperta delle bellezze urbanistiche e architettoniche fino all’immancabile mare da godersi prima dell’estate. E allora scopriamo insieme queste meraviglie.

Friuli Venezia Giulia – tra Isonzo e Tagliamento – Riserva della Foce dell’Isonzo. E’ l’itinerario numero 24 della guida. Nel golfo tra Grado e Trieste la riserva naturale salvaguarda gli ultimi 15 Km delle rive del fiume con l’isola della Cona. Una moltitudine di volatili e svariate postazioni per il birdwatching tra acquitrini e pascoli erbosi dove pascolano indisturbati cavalli bianchi di razza Camargue. Un delicato ecosistema che si mantiene intatto per la presenza degli animali che tengono sotto controllo la vegetazione e gli spazi d’acqua.

Umbria – Spoleto. L’itinerario numero 30 della guida propone una deliziosa cittadina a misura d’uomo, al centro della Valle Umbra. Il punto forte di Spoleto è la sua tranquillità a cui si aggiungono una serie di importanti opere architettoniche e culturali. Da non perdere il Duomo, l’elegante portico rinascimentale e la splendida terrazza artificiale nell’omonima piazza. Una passeggiata tra stradine, chiese e monumenti. Appena fuori città, attraversando il bosco, l’escursione sul Monteluco porta ad un santuario costruito su un insediamento francescano.

Calabria – Pizzo e la Costa di Tropea. E’ la soluzione per gli appassionati del mare che non rinunciano alla suggestione dei luoghi tipici. L’itinerario numero 66 della guida suggerisce la cittadina di Tropea, alla sommità di uno strapiombo che domina 4 Km di costa frastagliata e piccole spiagge. Per le vie del paese è un susseguirsi di scorci suggestivi sull’intenso turchese del mare. Percorrendo la costa verso nord si raggiunge Pizzo, vero e proprio borgo marinaro in un labirinto di vie e viuzze che si aprono su panorami mozzafiato.

di Marta Parcesepe

    Print       Email

You might also like...

Conoscere e contrastare il Jihadismo

Read More →