Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

India: 7 scrutatori e 5 poliziotti uccisi insanguinano le elezioni

By   /   12 Aprile 2014  /   Commenti disabilitati su India: 7 scrutatori e 5 poliziotti uccisi insanguinano le elezioni

naxaliti in IndiaE’ di almeno 7 scrutatori e 5 poliziotti il bilancio delle vittime provocate da un attentato da parte dei ribelli Naxaliti dell’estrema sinistra (Maoisti), nello stato di Chhattisgarh, nell’India centrale.

Nel primo incidente vicino Daebha, nello stato di Jagdalpur, i ribelli hanno attaccato un veicolo che trasportava circa 8 militari. Mentre 5 sono rimasti uccisi subito, gli altri 3 ancorché feriti sono riusciti a raggiungere l’ospedale. Il secondo incidente è avvenuto nel distretto di Bijapur dove un gruppo armato di Naxaliti ha fatto saltare in aria un autobus di poliziotti che ritornavano dai seggi. 5 poliziotti sono morti sul colpo ed altri 5 sono stati ricoverati in ospedale in condizioni molto gravi.

Entrambi gli incidenti sono avvenuti nella regione di Bastar, dove le elezioni si erano svolte 2 giorni fa, nonostante i Naxaliti avessero chiesto ai cittadini di boicottarle. Per questo era stato inviato un contingente di poliziotti.

I Naxaliti sono attivi in 7 regioni Indiane. Nel 2006 i servizi segreti indiani hanno stimato che in India ci fossero circa 20 mila cellule armate che operavano a fianco di 50 mila cellule regolari e la loro influenza ha indotto il Primo Ministro Manmohan Singh ha dichiarare i Naxaliti la maggiore minaccia alla sicurezza nazionale.

Le elezioni in India sono iniziate il 7 aprile e termineranno il 12 maggio, mentre i primi risultati saranno resi noti entro il 16 maggio. Circa 814 milioni di indiani sono chiamati alle urne, 100 milioni in più della scorsa tornata elettorale del 2009.

Oggi è iniziata la quarta tornata di votazione delle 9 previste, nelle 7 circoscrizioni dei 4 stati interessati, tra cui Goa ad ovest di Assam, il cui congresso regionale è guidato dal maggior partito di opposizione, il Bharatiya Janata Party (BJP).

Secondo i sondaggi potrebbe essere proprio il BJP a vincere le elezioni e il leader Narendra Modi diventare il prossimo Primo Ministro poiché il partito di governo non è in grado di contenere la corruzione e l’inflazione.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

In Nuova Zelanda è polemica sulla libertà di parola

Read More →