Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

USA: 4 morti nella base di Fort Hood

By   /   3 Aprile 2014  /   Commenti disabilitati su USA: 4 morti nella base di Fort Hood

fort hoodUn soldato americano, reduce dall’Iraq e in cura per disturbi mentali presso la base di Fort Hood, in Texas, durante una lite ha aperto il fuoco uccidendo 3 commilitoni e ferendone 16, tra cui alcuni in condizioni molto gravi, e poi si è tolto la vita.

Le autorità della base non hanno fatto il nome dell’omicida-suicida, ma da indagini effettuate dai media risulta essere il 34enne Ivan Lopez, conduttore di camion giunto alla base lo scorso febbraio. Non sono chiari i motivi del gesto, ma sono da escludere eventuali collegamenti con il terrorismo.

Secondo quanto riferito ai giornalisti dal Comandante della base, Tenete Generale Mark A. Milley,  il Lopez ha prima aperto il fuoco nel centro medico e, successivamente, ha continuato a sparare mentre si recava in auto in una seconda palazzina, dove ha aperto il fuoco contro altri commilitoni fino a quando non si è trovato di fronte ad un ufficiale. Dopo un breve scambio verbale si è tolto la vita.

A quanto pare di recente il Lopez aveva acquistato una pistola automatica Smith e Wesson, calibro 0,45. Ma l’arma non era stata registrata al comando militare, come invece è previsto dal regolamento.

Già in passato la base di Fort Hood, la più grande base americana, è stata teatro di un episodio simile. Nel novembre del 2009, Nidal Malik Hasan, uno psichiatra militare, aprì il fuoco uccidendo 13 persone e ferendone oltre 30.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Abbattere i simboli delle ingiustizie razziali

Read More →