Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

Pasqua in Carinzia, una tradizione lunga secoli e una festa per il palato

By   /   2 Aprile 2014  /   Commenti disabilitati su Pasqua in Carinzia, una tradizione lunga secoli e una festa per il palato

CARINZIA_Klagenfurt_pasqua_∏FranzGERDL_KT_2Un insieme magico di cultura, folklore e miti. Questa è la Pasqua in Carinzia. Ed è già tutto pronto per una tra le festività più sentite nel paese, da celebrare nel migliore dei modi rispolverando tradizioni centenarie.

Si tramanda da secoli l’usanza di accendere falò la notte prima di Pasqua, alte pile di legna vengono sistemate con attenzione ed orgoglio dagli abitanti delle varie città e i grandi fuochi sui monti danno vita ad uno spettacolo incredibilmente suggestivo. Nel piccolo paesino di Plessnitz i bambini corrono per le strade facendo un gran chiasso con curiosi strumenti di legno, è un’usanza tipica per scacciare le negatività e gli “spiriti malvagi”.

Il giorno di Pasquetta la prassi è quella di trascorrere una giornata all’insegna del divertimento e della buona tavola. Tra Spittal e il Lago Millsttätter, una delle mete più gettonate è la collina Wolfsberg, dove grandi e piccini si lasciano coinvolgere dai giochi tradizionali.

Come i tipici “cugini” natalizi sono molto famosi i Mercatini di Pasqua. Allestiti fino al 19 aprile nelle piazze principali di Klangenfurt e Villach offrono una grande varietà di prodotti artigianali. Così dai tradizionali oggetti decorativi come candele e cestini si arriva alle prelibatezze locali come il prosciutto cotto, le salsicce e tanto altro. In Carinzia infatti la Pasqua è un’occasione tipica per festeggiare attorno ad una tavola imbandita.

Da assaggiare il burro dei monti Nockberge aromatizzato con una miscela di papavero, uva passa, noci e zucchero, spesso c’è anche un pizzico di cannella o di melissa e una goccia di rum. Tra i prodotti tipici non può mancare il classico Reindling, un dolce ottenuto da una soffice pasta lievitata ripiena di zucchero, cannella, uva passa, burro e nocciole. Il weekend di Pasqua può essere l’occasione per godere dell’ultima neve della stagione e con la primavera alle porte lascia spazio anche al relax e a tutte le attività a contatto con la natura.

Per informazioni e prenotazioni: www.carinzia.at

di Marta Parcesepe

 

    Print       Email

You might also like...

Giusto non significa necessariamente uguale

Read More →