Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Donjon

By   /   3 Marzo 2014  /   Commenti disabilitati su Donjon

donjon 1Donjon, per gli anglofoni Dungeon, significa segrete. Perché questa tripla traduzione? Semplicemente per spiegare che questa serie umoristica francese (con protagonisti animali antropomorfi) nasce come presa in giro del Fantasy classico ed in particolare di Dungeon e Dragons et similia.

Questo fumetto, oltre ad essere molto interessante ed originale, annovera tra le sue peculiarità anche un’ambizione non da poco. I due autori principali, Joann Sfar e Lewis Trondheim hanno dichiarato che la serie chiuderà con il volume numero 300 (attualmente sono al  volume 35) e che per riuscire in questa impresa si faranno aiutare da tutti i fumettisti francesi della loro generazione.

Oltre alle ambiziose dichiarazioni i due autori hanno anche utilizzato una strana  numerazione per i volumi, o meglio per le serie che compongono l’affresco narrativo di Donjon.

Per leggere questa epopea fumettistica nella sua interezza è necessario seguire 3 serie principali: Potron-Minet, Zénith e Crépuscule.

donjon3Potron-Minet (5 album) ci mostra le origini del Donjon e introduce i personaggi che diventeranno i custodi del castello. In questa serie faremo la conoscenza con Hyacinte, giovane rampollo di buona famiglia, che intraprenderà la missione di giustiziere con lo pseudonimo di “camicia della notte” (ovviamente è un nome ironico) e che nel successivo arco narrativo sarà il guardiano del Donjon.

Zénith (6 album) è la serie più ironica di tutte, ci sono riferimenti evidenti al fantasy classico e si punta molto sul sarcasmo e sulla comicità dei personaggi e delle situazioni. Come ci suggerisce il sottotitolo dei volumi in queste storie il Donjon è al massimo dello splendore, allo “zenith” per l’appunto.

Crépuscule (6 album) è all’opposto della serie precedente, inizia il periodo di decadenza del Donjon. In questa epoca oscura regna il caos e la brutalità. In questi volumi ci troviamo di fronte a scenari post apocalittici chiaramente ispirati a grandi classici del fumetto come Nausicaa.

Le altre tre serie che completano l’universo di Donjon sono Monsters, Parade e Bonus.

Monsters (12 album) è un grandissimo esperimento fumettistico. Ogni numero presenta un disegnatore diverso ed un personaggio diverso come protagonista. Le storie di Monsters sono auto conclusive ma hanno una collocazione ben precisa nel complesso mosaico cronologico della serie.

Parade (5 album) è una serie totalmente comica, protagonisti Herbert e Marvin che come nei fumetti comici classici si scatenano in avventure assurde e sempre buffe. I volumi di questa collana di solito sono più brevi di quelli delle altre serie.

donjon2Bonus (1 album) è una serie totalmente avulsa dal fumetto, infatti in questi volumi si trovano i materiali per il gioco di ruolo dedicato alla serie. Questi volumi sono dedicati ai giocatori o ai collezionisti più appassionati che non possono farsi mancare neanche un numero della serie.

Ovviamente districarsi tra tutte queste serie potrebbe risultare poco pratico ma in questo modo i due autori sono stati in grado di creare un universo narrativo distribuito nel corso di più epoche e con uno sviluppo che permette l’introduzione costante  di nuovi personaggi e soluzioni.

Donjon è sicuramente una serie divertente che punta a fare ironia sul Fantasy e sui suoi cliché;  oltre a questo troviamo anche un aspetto avventuroso e profondo che non va sottovalutato (ad esempio nelle storie di Potron-Minet).

In Italia Donjon è stato pubblicato dalla Magic press, ma non ha avuto il successo sperato e si è fermato al secondo volume. 

Quindi per chi volesse intraprendere l’esplorazione del Donjon serve almeno una conoscenza minima del francese. 

Io personalmente mi sono subito appassionato alla serie e non vi nascondo che sarebbe bello poterla leggere integralmente in Italiano per potervela consigliare vivamente a tutti.

Concludendo se si ama il fantasy, le atmosfere alla Dungeon e Dragons e l’inclinazione a scherzare sulle proprie passioni questo è il fumetto che fa per voi, sempre che sappiate un pochino il francese!

 

 

 

Donjon, edizioni Delcourt. Cartonati, a colori, 48pagine (circa) euro 12,50 (in francese)

 

 

 

di Ruffino Renato Umberto

 

    Print       Email

You might also like...

Quattro chiacchere tra la nebbia: intervista a Rocchi e Carità

Read More →