Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Aquablue

By   /   16 Gennaio 2014  /   Commenti disabilitati su Aquablue

aquablue_1Quando scopro qualcosa di bello non riesco a resistere: ne devo scrivere! Ecco il mio approccio ad Aquablue, fumetto francese non recentissimo, che ho scoprendo grazie alla collana editoriale “linea chiara” delle Rw-Lion.

Di cosa tratta Aquablue? Sarebbe facile incasellare la serie nella smisurata categoria della fantascienza ma in questo fumetto c’è molto di più!

La storia narrata vede un infante sfuggire alla morte con una sequenza a metà strada tra Superman ed il Titanic. L’unico compagno di viaggio di Nao è un robot-tata che, durante la lunga traversata spaziale, si curerà di lui, lo educherà, lo crescerà,  tanto che il giovane protagonista della storia considererà il robot come una madre.

Il pianeta dove sbarcheranno i due naufraghi spaziali sarà proprio Aquablue, mondo acquatico dove vivono dei pacifici alieni amanti della natura e del mare.

Accolti con gentilezza e addirittura considerati una benedizione di buon auspicio i due si integrano nella società senza problemi.

Passano gli anni e Nao ormai è considerato uno dei leader del suo villaggio, amato e rispettato vive un’esistenza all’insegna della natura e della pace.

aquablue 3A rovinare la vita di Nao e di tutta Aquablue saranno gli esseri umani. Dalla Terra partiranno varie spedizioni con l’obbiettivo di sfruttare le risorse naturali presenti su Aquablue. Gli umani non avranno un approccio pacifico e inizieranno una guerra per il controllo del pianeta, solo Nao aiutato da alcuni amici (tra cui anche degli esseri umani) riuscirà a riportare la pace sul pianeta che considera casa sua.

I temi principali di questa serie sono due: la natura ed il colonialismo.

La natura è il tema ricorrente, la convivenza tra specie e razze che riescono in armonia a prolificare e coesistere.

Il colonialismo viene mostrato nella sua accezione più negativa, quella dell’uomo che arriva e si impadronisce delle risorse e di tutto quello che vive in quel luogo senza pensare alle conseguenze delle sue azioni.

Aquablue, lo dico senza polemiche, potrebbe essere considerato tra gli ispiratori del film Avatar per come vengono trattari certi temi e per come sono realizzati visualmente i mezzi e le tecnologie.

Gli autori di questo fumetto sono due grandissimi esponenti della Bande Desinée francese, ovvero Thierry Cailleteau e Olivier Vatine. Lo sceneggiatore Thierry Cailleteau è autore di tante opere, che spaziano tra i generi, non solo di fantascienza come Aquablue. Una produzione ampia che varia dall’umoristico all’horror.

Olivier Vatine è uno dei migliori disegnatori francesi in attività, uno stile unico, morbido, elegante ma potente e dettagliato. Uno dei grandi maestri del fumetto francese che con questo fumetto era alle prime esperienze ma che già, per stile e tecnica, lasciava intuire un talento puro ed un futuro radioso nel mondo del fumetto.

aquablue_2L’edizione Rw-Lion è il perfetto connubio tra formato e prezzo. Si è sacrificato il formato cartonato per un brossurato ma con la possibilità di poter leggere tre storie per volume al prezzo di una cartonato. Il formato, leggermente più piccolo di quello originale, non disturba ne inficia la lettura. Un formato, questo della collana “Linea chiara”, che sicuramente spopolerà tra gli appassionati di fumetto francese.

Concludendo un fumetto bello, invecchiato molto bene, visto che risale agli anni 90, e con un’edizione fantastica.

Per ora di Aquablue sono usciti due volumi italiani che raccolgono i primi cinque cartonati francesi. La serie esce tuttora in Francia dove sono arrivati al quindicesimo tomo; abbiamo ancora molte storie da leggere su Nao e sul pianeta Aquablue.

Consigliato a tutti! Un capolavoro della BD!

 

 

Aquablue. Edizioni Rw-Lion. Brossurato, a colori, vol.1 Euro 15,95 – Vol. 2 Euro 12,95

 

 

 

di Ruffino Renato Umberto

 

    Print       Email

You might also like...

Panini pubblicherà la DC Comics in Italia

Read More →