Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Il fuoco non ha amici

By   /   6 Gennaio 2014  /   Commenti disabilitati su Il fuoco non ha amici

fuoco1Il fuoco non ha amici ha attirato la mia attenzione per le diverse possibilità di interpretazione che un titolo come questo può avere.

Il fuoco è da sempre sinonimo di civiltà, ma anche di imprevedibilità, di furia, di potenza e  Davide Garota, nel suo libro, ci fa spiegare il motivo di questo titolo direttamente dal suo protagonista: “ Sono una persona di fumo. Sfuggevole come il fumo. Soffocante come il fumo. Sono una persona di fumo perché un fuoco mi brucia dentro. E il fuoco non ha amici.” Il fuoco può essere una grande fonte di energia, una risorsa, ma se lasciato bruciare in modo incontrollato è solo fonte di distruzione in maniera indiscriminata.

Il fumetto di Davide Garota racconta la vita di un gruppo di ragazzi di un piccolo borgo medievale, un classico “paese”. Il protagonista del libro è Varda, vero nome Diego Vardata.

Varda è un ragazzo afflitto da una leggera zoppia, questo lo rende introverso e “strano” agli occhi di molti “amici” che spesso lo apostrofano in malo modo portandolo ad isolarsi ulteriormente.

fuoco3La storia di Varda è la storia dell’Italia dei piccoli centri, luoghi dove si vive e si lavora, dove ci si annoia e quindi  si cercano stimoli “proibiti” e si è sempre alla spasmodica ricerca di novità per combattere la calma piatta della normalità.

Oltre alla ricerca di nuove esperienze Varda dovrà anche fronteggiare il peso delle responsabilità, ovvero la possibilità di diventare padre. A corollario di tutto questo ci saranno risse, incomprensioni, litigi, la famiglia, l’amore e soprattutto il grande problema di ogni ragazzo che è quello di saper convivere con se stessi e con le proprie peculiarità, quelle che crescendo ci renderanno unici ma che in certi periodi della vita sembrano solo delle barriere con il resto del mondo.

Graficamente Davide Garota si caratterizza con uno stile graffiante, in certi frangenti minimal. Uno stile che ben si adatta al racconto ed alle ambientazioni. Molto importante per la storia è la colorazione. Garota sceglie due stili di colorazione diversi per questo fumetto, uno digitale e l’altro a mano con gli acquarelli. Gli acquarelli sono molto importanti, la colorazione a mano infatti caratterizza i momenti di meditazione di Varda, mentre lavora, mentre riflette sulla sua vita e sulle sue scelta.

fuoco2Il volume edito dalla Tunué, parte della collana Prospero’s Books, è il classico brossurato che abbiamo imparato ad apprezzare in tutti questi anni. Come sempre cura editoriale eccellente, materiali di ottima qualità ed un rapporto qualità\prezzo buono.

Concludendo un bellissimo fumetto che riesce a raccontare la quotidianità della vita di tantissimi ragazzi in maniera delicata ma in modo diretto e talvolta brutale.

Un libro che potrebbe non essere adatto a tutti, ma che susciterà, nei lettori più sensibili, emozioni e considerazioni intense.

 

 

 

Il fuoco non ha amici. Edizioni Tunué, 128 Pag. A colori, brossurato. Euro 14,90

 

 

 

di Ruffino Renato Umberto

 

 

 

    Print       Email

You might also like...

Toomics e Prankster Comics insieme

Read More →