Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Top & Flop fumettistici del 2013

By   /   30 Dicembre 2013  /   4 Comments

podioAnche quest’anno, come consuetudine, faccio una valutazione dell’anno fumettistico che si è appena concluso.

Come ormai sapete assegnerò il podio dei top e quello dei flop!  Verrà assegnato l’alloro al migliore e guarderò con alterigia i peggiori sul poco lusinghiero podio dei flop.

 

Inizio la nostra top 3 con i temuti Flop!

 

3) Age of Ultron: Questa miniserie sta confermando tutto il peggio dell’ultimo periodo Marvel. Miniserie ed eventi che non regalano ne un’emozione ne un sussulto. C’è solo marketing legato ai film che sembrano essere l’unico pensiero fisso della Marvel. Una volta si facevano chiamare “Casa delle Idee”… credo che le idee siano finite da molto tempo!

 

2) Before Watchmen: Prendi uno dei fumetti più importanti di sempre, crea lo scandalo mediatico perfetto per promuoverlo e poi manda in stampa una quantità industriale di miniserie. Il fumetto più odiato (ancora prima dell’uscita) di sempre si è rivelato un bel flop!

In Italia ogni fumetteria è invasa da albi gialli e neri e da cofanetti di Before Watchmen. Perché? Semplice: all’uscita erano stati annunciati come limited e quindi tutti ne hanno ordinati moltissimi per non restare senza. Peccato che è uno dei pochi titoli Rw\Lion sempre disponibile. Non vi parlo del cofanetto stile bricolage… di quello parleremo l’anno prossimo. Cara DC comics  Il Corsaro è naufragato! 

 

Strange-World1) “Gli speculatori”: Ultimamente ci sono degli editori che sfruttando i fumetti con i diritti d’autore scaduti, quindi di pubblico dominio, propinano pubblicazioni di scarsa qualità e dai discutibili formati editoriali. Proporre 80 pagine in formato tascabile in B\N al prezzo di 15 (anche 96 pagine per 25 euro volendo) euro mi sembra eccessivo. I fumetti costano. Costano per chi li legge e anche per chi li pubblica. Mi domando come facciano in USA dove pubblicano materiale di pubblico dominio restaurato e revisionato in formati grandi, di lusso ma con prezzi popolari.  Visto che certe cose si trovano online gratis e sono anche legali… per una volta scaricate tranquilli, ok?

 

Rettifica del 31|12|2013: Non vorrei che qualcuno si potesse risentire per l’uso del termine “speculatori” utilizzato nel mio articolo. Il testo aveva ed ha una connotazione esplicitamente leggera. 

 

 

Ora dopo l’amarezza dei Flop… il momento della gloria! Vediamo chi si è meritato il podio nel 2013!

 

 

3) I fumetti in edicola: Ovviamente non mi riferisco ai classici fumetti Disney o alla Bonelli. Faccio riferimento alle tante iniziative che stanno permettendo a chi non li conosceva di farsi una cultura fumettistica. In questo 2013 ci sono state tante iniziative degne di nota: Historica, Magnus, Kriminal e perfino Lucky Luke.

Il Cowboy più veloce della sua ombra ritira il premio.  Per la prima volta in italiano l’integrale del personaggio di Morris ad un prezzo popolare.

Non fate come i Dalton e correte in edicola!

 

2) Don Alemanno: Jenus, il fumetto meno politically correct del 2013. Definirlo un successo sarebbe riduttivo! Il 2013 è stato un anno pazzesco per Don Alemanno. Una miriade di copie vendute, folle adoranti ad ogni incontro nelle fiere e nelle fumetterie. Il successo editoriale dell’anno. Se non lo conoscete siete stati con la testa sotto la sabbia come degli stuzzi…recuperate subito i volumi e fatevi una sana risata!

 

 

ax_o_compendium1) Pino Rinaldi: Quando un autore del livello di Pino Rinaldi decide di dar vita ad un progetto per lanciare ed educare le nuove leve del fumetto merita il gradino più alto del podio. Pino con il progetto Agenzia X & Omega Compendium  (“Oltre il buio” il nuovo progetto è stato appena annunciato) ha dato la possibilità a tanti giovani autori di farsi le ossa con un maestro che è sinonimo di serietà e professionalità. Quando un grandissimo del fumetto mondiale si mette a disposizione con progetti come questo merita, senza nessun dubbio, grande  riconoscenza da parte di lettori e addetti ai lavori.

 

 

Anche quest’anno i premi sono stati assegnati.

Sia che siate stati citati tra i Top o tra i meno prestigiosi Flop l’augurio è quello di un buon fine 2013 e di un 2014 alla grande! Impegnatevi che magari facciamo un anno di sole classifiche Top!

 

 

 

Di Ruffino Renato Umberto

 

    Print       Email

4 Comments

  1. Luca Cangiano ha detto:

    Ahahaha, Giorgio Messina ma perchè ti firmi mario? Sei sempre il più ridicolo di tutti. La figura di merda vivente che più amo. Ti prego continua così.

  2. MdM83 ha detto:

    L’Hawkeye di Fraction, il Devil di Waid, i Superior Foes of Spider-Man, i
    mutanti di Bendis, gli Avengers di Hickman, gli Young
    Avengers e i Guardians of the Galaxy… ma che Marvel ha letto l’autore
    di questo articolo? Che Age of Ultron sia una miniserie alquanto
    insipida non toglie tutto il ben di dio che si è letto quest’anno
    (parecchio, aggiungo).

  3. thomas ha detto:

    secondo me con INFINITY la marvel si rifarà del flop di AoU….

  4. Mario ha detto:

    Perché non dici che l’editore del Compendium e’ lo stesso che ha fatto flop con l’edizione italiana dei personaggi della Golden Age? Cerca poi di essere un tantinello originale nelle stroncature senza usare il copia-incolla dai commenti dei gruppi di Facebook…

You might also like...

Toomics e Prankster Comics insieme

Read More →