Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Cinema  >  Current Article

Disney, Frozen è già in testa alle classifiche

By   /   24 Dicembre 2013  /   Commenti disabilitati su Disney, Frozen è già in testa alle classifiche

Per il Natale del 2013, non c’è cinepanettone che tenga. In cima al box office c’è Frozen – Il regno di ghiaccio, che supera tutte le aspettative battendo sia Lo Hobbit – La desolazione di Smaug di Peter Jackson, sia Colpi di fortuna di Neri Parenti con Christian De Sica. Il pupazzo di neve firmato Disney ha conquistato i cuori di tutti, grandi e piccini, e la famosa casa di produzione di Hollywood torna alla ribalta con un’animazione, secondo le prime critiche, al livello dei suoi più grandi successi (la tagline infatti recita The best Disney film since The Lion King).

Siamo in Scandinavia, nel regno immaginario di Arendelle: le due principesse Elsa e Anna sono costrette a vivere separate, nonostante siano sorelle. Elsa ha un potere magico non indifferente, ossia quello di dare vita alla neve e al ghiaccio. Anna, accompagnata dal venditore ambulante Kristoff, dalla renna Sven e dal pupazzo di neve Olaf (cui la stessa Elsa ha dato vita), cercherà in tutti i modi di riportare a casa Elsa per chiederle di favorire il disgelo dalle nevi che avvolgono Arendelle ormai da anni.

L’animazione è dichiaratamente ispirata alla fiaba La regina delle nevi di Andersen: tuttavia, le prime recensioni del film esaltano come cavallo di battaglia di Frozen l’originalità dei personaggi. Sono ormai finiti i tempi di Biancaneve, Cenerentola e Jasmine, che attendono il ritorno del loro principe azzurro; proseguendo la strada iniziata con Mulan e Pochaontas, la Disney sforna due principesse che di tradizionale hanno ben poco. Elsa è riservata e solitaria, ma non meno coraggiosa della sorella. Anna è la protagonista che prende l’iniziativa: nel film dimostra tutto il suo valore, oltre alla simpatica caratteristica (tutt’altro che regale) di essere un po’ maldestra e pasticciona.

Alla regia di Frozen ci sono Chris Buck, che ha lavorato ad alcuni dei più grandi successi Disney (come La sirenetta) e Jennifer Lee, autrice anche di Ralph Spaccatutto. Non manca certamente una valida colonna sonora, in grado di sostenere la complessità di ogni personaggio: nella strada dell’emancipazione delle eroine Disney, Elsa e Anna sono di certo destinate a diventare due personaggi chiave. La bella principessa non sceglie più il suo principe, e non ha più bisogno di lui per farsi valere: Anna finirà infatti con lo scegliere «il vero amore», al di là di ogni potere e ricchezza, e che non deve più necessariamente essere indirizzato al bel ragazzo sul cavallo bianco. Nonostante il titolo, Frozen scalda i cuori, e porta un vero spirito natalizio in tutte le sale cinematografiche.

di Chiara Gagliardi

    Print       Email

You might also like...

Dipendenza da smartphone: giovani a rischio

Read More →