Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Ryan Giggs, 40 anni di una leggenda vivente

By   /   29 Novembre 2013  /   Commenti disabilitati su Ryan Giggs, 40 anni di una leggenda vivente

40 anni, 12 campionati, 4 FA Cup, 3 Coppe di Lega, 2 Champions League, un Mondiale per club, una Coppa Intercontinentale, 953 gare con la maglia del Manchester United, 168 gol e una scelta, quella di difendere i colori del Galles, che l’ha reso ancora più unico ma gli ha tolto la possibilità di giocare il Mondiale in carriera. Ryan Giggs, all’anagrafe Ryan Joseph Wilson, è una leggenda del calcio britannico, ala dai piedi veloci, dai cross sopraffini e dall’intelligenza tattica superiore alla norma, il numero 11 del Manchester United quest’oggi ha compiuto 40 anni, ed è ancora titolare in una delle formazioni migliori al mondo.

Il 2 marzo 1991 fu il giorno del primo ingresso all’Old Trafford, stadio che ancora oggi lo vede correre come un esordiente sulla fascia sinistra. “Ryan può giocare un’altra stagione” dichiarato il suo allenatore, e Giggs sembra proprio non abbia intenzione di smettere. Dopo la gara di Champions League contro il Bayern Leverkusen giocata da titolare, il gallese ha dichiarato”è solo un giorno come un altro”. Oggi però quel giorno è arrivato, e vedere un caqlciatore ancora titolare nel giorno dei 40 anni è qualcosa di molto raro.

Giggs ha visto passare in campo almeno tre generazioni di campioni. Da Eric Cantonà, dal quale Ryan ha dichiarato d’aver appreso “molte cose”, ai fratelli Neville, da Paul Scholes a David Beckham, da Carlitos Tevez fino a Cristiano Ronaldo e Wayne Rooney. Ryan ora si divide la fascia con Januzaj, 22 anni più giovane di lui, e crossa per Van Persie.

Gallese, come la nazionalità della madre dalla quale ha preso anche il cognome all’età di 18 anni, non si è mai pentito di non aver scelto la nazionale inglese. Lui un Mondiale non l’ha mai giocato, ma non siam sicuri che a perderci sia stato solo lui.


di Antonio Massariolo

    Print       Email

You might also like...

Carl Fogarty e Ducati, un binomio fatto di vittorie

Read More →