Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Calcio femminile – La Torres vince il big-match, al comando un trio

By   /   24 Novembre 2013  /   Commenti disabilitati su Calcio femminile – La Torres vince il big-match, al comando un trio

imageLa nona giornata in Serie A metteva di fronte due delle maggiori candidate al titolo di campione d’Italia, Torres e Tavagnacco. Su un campo pesante per via della forte pioggia (mista a tratti anche a grandine) caduta durante l’intero arco dell’incontro, sono ancora una volta le sarde ad avere la meglio per 2-1.

Una partita che ha visto le due squadre equilibrarsi per tutti i 90 minuti, con poche occasioni per battere a rete da entrambo le parti, così che gli episodi risulteranno decisivi nel risultato finale.

Il vantaggio della Torres arriva proprio allo scadere della prima frazione; la difesa del Tavagnacco rinvia corto e sul cross di Iannella è Fuselli ad anticipare il difensore Bischi ed insaccare di testa il vantaggio rossoblu. Un gol che dal punto di vista psicologico potrebbe risultare fatale per il Tavagnacco, ma in realtà pronti-via ed il secondo tempo si apre con il pareggio targato Camporese, anche qui su colpo di testa. Le condizioni del campo peggiorano col passare dei minuti e di conseguenza il gioco ne risente dal punto di vista tecnico, ma le due squadre hanno dato prova di grande coraggio lottando su ogni pallone sino all’ultimo minuto.

Il gol della vittoria nasce ancora da un errore della difesa del Tavagnacco; Camporese nel tentativo di spazzare lontano consegna la palla sui piedi di Conti che non ci pensa due volte e tira di sinistro centrando la mano di Camporese, per l’arbitro è calcio di rigore (le immagini confermeranno che è del tutto involontario il tocco del difensore) che Pamela Conti magistralmente realizza spiazzando Penzo. Finisce così con l’aggancio in testa alla classifica delle sarde ed una gara da recuperare. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto per quello che si è visto, onore al Tavagnacco che ha dimostrato di essere quasi al livello delle campionesse uscenti.

La terza squadra a comandare la classifica a quota 24 è il Brescia, che passa sul campo del Fimauto per 2-4. Ormai non fa più notizia il gol ad aprire le danze di Daniela Sabatino, arrivata a quota 11 in testa alla classifica marcatori. Nella ripresa prima Rosucci e poi Girelli arrotondano il risultato, prima che Chinello accorci le distanze. Nel finale c’è ancora spazio per le reti di Bonansea nelle file bresciane e di Tombola per le padrone di casa. Per le ragazze di Milena Bertolini si tratta del sesto successo consecutivo, e la prima posizione raggiunta rende merito alla qualità di gioco espresso da Zizioli e compagne.

Il Verona riscatta la brutta sconfitta della settimana scorsa contro il Chiasiellis andando ad espugnare il Raimondo Vianello di Roma per 1-0. Ancora una volta si erge a protagonista Marta Mason, autrice del gol che vale tre punti importanti che tiene le venete al quarto posto. Solita prova di carattere per giallorosse che annoveravano diverse assenze e che purtroppo dovranno probabilmente rinunciare al loro difensore Cunsolo, vittima di una probabile rottura del legamento crociato.

Tra le squadre più in forma del campionato c’è sicuramente il Mozzanica. Terza vittoria di fila per le bergamasche, questa volta a spese dell’Inter (l’unica squadra a non aver vinto sinora una partita in campionato), battuta per 3-1. Il gol iniziale lo realizza Tonani, poi Riboldi e Giacinti chiudono la pratica prima che Velati realizzi il gol della bandiera.

Torna al sesto posto in classifica il Pordenone, vincente sul campo amico nei confronti della Scalese per 4-2. Nel primo tempo Tommasella e Paroni siglano le reti per le padrone di casa, mentre è Bachi a rimettere in partita le toscane. Nella ripresa il copione però non cambia con le neroverdi che segnano il terzo gol con Lotto, Bachi realizza la doppietta personale e sul finire chiude il conto l’attaccante Cavallini.

Con un gol per tempo la Riviera Di Romagna si sbarazza del Napoli e sale all’ottavo posto in classifica.  Vittoria meritata per le romagnole che indubbiamente dall’arrivo delle varie straniere in rosa hanno a disposizione un maggiore tasso tecnico. La prima rete è realizzata da Caccamo, mentre nella ripresa è Eleonora Petralia ( nostra ospite la settimana scorsa) a chiudere il match, confermandone le ottime qualità anche in fase di realizzazione ( già eguagliato il record di gol della passata stagione). Se non succederà qualcosa nel mercato in entrata per il Napoli la salvezza diventerà uno scoglio sempre più difficile da superare.

Pages: 1 2

    Print       Email

You might also like...

Carl Fogarty e Ducati, un binomio fatto di vittorie

Read More →