Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Calcio femminile – Intervista ad Eleonora Petralia, difensore della Riviera di Romagna

By   /   11 novembre 2013  /   Commenti disabilitati su Calcio femminile – Intervista ad Eleonora Petralia, difensore della Riviera di Romagna

1459704_10202595827726408_1177752992_nLa settima giornata del campionato femminile di calcio ha confermato il buon momento della Riviera Di Romagna, coinciso con il rientro in squadra di Eleonora Petralia, autrice già di 2 reti in 5 incontri. Proprio Eleonora è la protagonista della nostra intervista settimanale dedicata al calcio femminile.

A Roma sul campo della Res avete dato seguito ai buoni risultati delle ultime giornate, confermandovi squadra in netta ascesa.

Quella di sabato è stata una gara sofferta, al termine della quale possiamo dirci soddisfatte del risultato. La Res Roma è infatti una formazione molto solida, ancora imbattuta tra le mura casalinghe. La squadra ha dimostrato grande compattezza e determinazione, sono questi gli elementi che ci hanno permesso a tratti di subire il gioco avversario senza perdere mai l’ordine tattico, a tratti di renderci pericolose. Da lunedì torneremo sul campo per analizzare gli errori commessi e preparare al meglio la sfida di Domenica con la Torres.

Dal punto di vista fisico come ti senti adesso? Cosa è cambiato rispetto allo scorso anno tra il vostro vecchio allenatore Agostini e quello attuale, Lorenzo?

Grazie al lavoro di uno staff valido e disponibile e di un preparatore atletico che ci conosce alla perfezione, la condizione fisica di noi atlete è ottimale. Le sessioni di allenamento prevedono tanto lavoro individualizzato, fondamentale per la prevenzione di infortuni e il miglioramento della performance. Mister Lorenzo poi cura ogni dettaglio, dal profilo tecnico-tattico a quello psicologico. È proprio questo ultimo aspetto che ci ha permesso di creare un gruppo compatto e unito, nonostante la grande eterogeneità (a livello sia di nazionalità che di età) che può vantare la nostra rosa.

Quali sono i vostri obbiettivi in questa stagione?

Obiettivo primario resta la salvezza, anche se il desiderio è quello di riconfermarsi e magari migliorare quanto di buono fatto durante la scorsa stagione.

Sono arrivate diverse giocatrici dall’estero. Ci racconti il loro inserimento non solo sul campo, ma anche dal punta di vista umano?

Quest’anno il presidente ha deciso di investire su alcune giocatrici straniere. Inserirsi in una realtà completamente diversa non è mai cosa immediata e semplice, ma il ritiro precampionato e la convivenza hanno facilitato l’innesto di queste ragazze sia a livello tecnico-tattico che strettamente umano. Inoltre ognuna di loro, la maggior parte nel giro delle rispettive nazionali maggiori, ha portato con sè un bagaglio di esperienza che, messo a disposizione della squadra, ha permesso anche a noi di scoprire cose nuove.

Che tipo di giocatrice sei? In cosa pensi di poter migliorare ancora e quale secondo te è il tuo pregio maggiore?

Penso che il mio punto di forza sia la duttilità: se nei due campionati di Serie A precedenti sono stata impiegata come terzino, ruolo in cui sento di potermi esprimere al meglio, quest’anno mister Lorenzo mi ha reinventata mezzala di centrocampo e riscoperta ala pura, posizione nella quale alcuni anni fa è iniziata la mia avventura nel calcio. Devo, e voglio, lavorare ancora tanto sia dal punto di vista tattico sia, e soprattutto, fisico. La fatica di queste stagioni nella massima serie mi ha permesso di migliorare la prestazione atletica e l’intensità del ritmo partita.

Fuori dal campo invece Eleonora che ragazza è? Coltivi qualche hobby in particolare?

Quando non indosso gli scarpini sono una studentessa universitaria: ho conseguito la laurea in scienza motorie e frequento l’ultimo anno di specializzazione in “Scienze e tecniche dell’attività motoria preventiva e adattata”. Di recente ho anche scoperto la mountain bike, purtroppo però non posso dedicare molti spazi a questa passione, dovendo preservare le energie fisiche per gli allenamenti.

di Massimo Merlo

    Print       Email

You might also like...

Bernabeu – Finale Coppa Libertadores 2018

Read More →