Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Russia e Giappone firmano accordo di cooperazione militare

By   /   2 Novembre 2013  /   1 Comment

colloqui russia - giapponeQuesta mattina delegazioni di Russia e Giappone, ad alto livello diplomatico e militare, hanno firmato un accordo di cooperazione militare per la sicurezza regionale, contro possibili minacce provenienti dalla Corea del Nord e dalla Cina.

In particolare, il Ministro degli Esteri, Fumio Kishida, e il Ministro della Difesa giapponese, Itsunori Onodera, hanno incontrato i loro omologhi russi, rispettivamente Sergei Lavrov e Sergei Shoigu, e hanno stabilito di effettuare esercitazioni militari congiunte e hanno definito un quadro difensivo di riferimento e di consultazione. Entrambe le parti hanno tenuto a precisare che questi accordi militari servono ad aumentare il livello di pace e stabilità nella regione Asiatica-Pacifico e non interferiranno con le esistenti alleanze, tra cui quella tra Giappone e Stati Uniti. Il Ministro degli Esteri giapponese ha tenuto infatti a precisare che l’alleanza con gli Stati Uniti è e resta una “pietra miliare” per la sicurezza e la politica estera di Tokio.

Nella conferenza stampa il Ministro degli Esteri Lavrov ha dichiarato che il miglioramento delle relazioni nel settore della difesa tra i due Paesi è negli interessi reciproci, soprattutto per risolvere problemi legati al terrorismo e alla minaccia nucleare Nord Coreana, così come altre dispute regionali, con chiaro riferimento a quella in corso tra Giappone e Cina per le isole Diaoyu/Senkaku.

Ieri, i due Paesi hanno accettato di continuare i colloqui sulle dispute territoriali, in particolare sulle 4 isole Curili occupate dai sovietici alla fine della Seconda Guerra Mondiale, che hanno in qualche modo impedito ai due Paesi di firmare un vero trattato di pace. “Dobbiamo agire costruttivamente, non dobbiamo seguire le emozioni e dobbiamo evitare provocazioni”, ha detto Lavrov nella conferenza stampa di ieri.

I diplomatici hanno anche concordato di tenere colloqui a livello vice ministeriale il prossimo gennaio o febbraio, prima della visita del Ministro Kishida in Russia, prevista per la prossima primavera.

Lavrov non ha fatto alcuna menzione sull’attacco ai missili russi in Latakia, Siria. Lavrov ha  discusso di Siria, Iran e Afghanistan e di altri argomenti di carattere internazionale in una colazione di lavoro, cui la stampa non ha avuto accesso.

Il Giappone sta allacciando legami, al di là dell’alleanza con gli Stati Uniti, in risposta alla crescente presenza militare cinese e alla minaccia Nordcoreana. Motivi condivisi dalla Russia, il cui commercio nella regione è in fase di espansione. Anche se il Ministro degli Esteri russo Lavrov, in risposta ad una precisa domanda di un giornalista circa il significato di questa nuova cooperazione tra Russia e Giappone e se la stessa servisse per contrastare la crescente presenza navale Cinese nell’area, ha risposto dicendo che la Russia non intraprende relazioni amichevoli con una parte solo per antagonismo verso un’altra.

Giappone e Russia hanno anche raggiunto un accordo di cooperazione per lo sviluppo delle risorse energetiche, specialmente del gas naturale liquefatto. Il Ministro Kishida ha fatto sapere lo scorso anno lo scambio ha raggiunto la cifra record di 33 miliardi di dollari, ma per quest’anno ci si aspetta che la cifra cresca.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

1 Comment

  1. Heretica ha detto:

    Veramente qualcosa su cui riflettere

You might also like...

Turchia: rimossi tre sindaci curdi con l’accusa di “terrorismo”

Read More →