Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Calcio femminile – Al Tavagnacco il big match della terza giornata

By   /   15 Ottobre 2013  /   Commenti disabilitati su Calcio femminile – Al Tavagnacco il big match della terza giornata

1380131_10202364545104487_411610542_nRiflettori puntati sul Club Azzurri d’Italia di Brescia dove le leonesse padrone di casa affrontavano il Tavagnacco reduce dalla fantastica rimonta in Champions League di mercoledì.

Il match che si preannunciava molto equilibrato in realtà ha visto dopo lo svantaggio iniziale siglato da Sabatino, dopo 8 minuti di gioco, il dominio delle friulane, capaci di andare a rete per ben 4 volte. Alice Parisi guidava la riscossa delle friulane siglando una doppietta al 25° ed al 61°, Camporese al 72° e Brumana su rigore dieci minuti più tardi mettevano la parola fine sull’incontro.

Chi pensava di trovare un Tavagnacco stanco dopo le fatiche di coppa si è quindi dovuto ricredere. Il Brescia dopo un ottimo inizio è mancato in fase difensiva, segno che ancora i meccanismi con il cambio di modulo rispetto alla passa stagione non sono stati bene assimilati.

Con un gol per tempo la Torres espugna il campo della Graphistudio Pordenone. Panico al 17° ben servita da Stracchi porta in vantaggio le sarde, le quali al 51° trovano il raddoppio per merito di Bartoli, autrice di un ben gol dopo azione personale. Gagliarda comunque la prestazione delle neroverdi, che non sfigurano affatto davanti alle campionesse d’Italia, confermando il buon inizio di stagione.

Alle spalle del duo di testa si porta il Verona di Roberto Longega, passato sul campo del Mozzanica con il più classico dei punteggi. Dopo un primo tempo in cui le due squadre sbagliano diverse occasioni da rete, sono due colpi di testa a decidere la gara. Il primo è della specialista Karlsson che infila sul primo palo l’estremo difensore Gritti, mentre il raddoppio viene firmato da Gabbiadini lasciata da sola in mezzo alla difesa bergamasca.

Uno dei risultati più sorprendenti (non tanto per la vittoria, ma per le dimensioni) è la cinquina rifilata dal Fimauto Valpolicella ai danni del Napoli. Pronti via e dopo appena un minuto Rapuano infila nella propria porta il vantaggio delle padrone di casa. Carradore al 37° sigla il raddoppio e, dopo l’espulsione per doppia ammonizione sempre di Rapuano, la gara si fa tutta in discesa per le ragazze di Antonella Formisano. Boni al 52° e la doppietta di Bonafini al 77° e 82° sanciscono il pokerissimo delle friulane. Il Napoli contesta e non poco l’operato del direttore di gara, il signor Dall’Oco, reo di aver fischiato per 90 minuti a senso unico. Tuttavia appare evidente quanto le partenopee si siano indebolite rispetto alla passata stagione.

Chiasiellis e Res Roma si dividono la posta in palio pareggiando per 1-1 al Comunale di Mortegliano. Padrone di casa in vantaggio con un calcio di rigore trasformato da Sardu al 24° e raggiunte dal gol di Erika Villani al 36° sempre della prima frazione. Nella ripresa occasioni da ambo le parti ma è la Pipitone a  salvare più volte le giallorosse dalla sconfitta.

Stesso punteggio tra il Como e la Scalese e la Grifo Perugia opposta all’Inter. Succede tutto nell’arco di 3 minuti a Pontelambro. La squadra di casa passa in vantaggio con l’attaccante Cattaneo al 34° del primo minuto, ma la gioia dura poco. E’ il difensore Giatras da azione di calcio d’angolo a trovare il gol del pareggio, risultato più giusto per quello che si è visto nell’arco dei 90 minuti.

Prova sfortunata invece quelle delle umbre, chiamate ad una prova di carattere dopo le due pesanti sconfitte contro Tavagnacco e Verona. Primo tempo di marca biancorossa; è al 19° che arriva il vantaggio delle locali con un sinistro leggermente deviato della Pugnali che non lascia scampo alla Selmi. L’Inter trova la forza di reagire soltanto nella ripresa e con un pò di fortuna (l’angolo da cui nasce il gol è un abbaglio dell’arbitro) al 7° minuto di recupero trovano il gol con la D’Argenio. A fine partita la dirigenza della Grifo riversa tutta la propria amarezza nei confronti nell’arbitro Fontani.

Arriva il primo squillo della Riviera di Romagna, corsara sul campo di un Firenze ancora a quota zero in classifica. Neanche il tempo di studiarsi che le romagnole trovano il vantaggio per merito di Michela Franco con un preciso destro che trafiggeva Valgimigli. Il raddoppio non tarda ad arrivare, infatti al 7° Caccamo sigla il 2 a 0 con un preciso tiro all’angolino. Dove non riescono le viola, sono sempre le biancorosse a trovare la rete ma questa volta nella propria porta. Cassanelli è la sfortunata protagonista che regala al Firenze la rete del 2 a 1. Nella ripresa ancora Caccamo sigla la sua personale doppietta ed i primi tre punti stagionali per la squadra di Lorenzo.

Nel prossimo turno match cartello all’Olivieri di Verona dove Gabbiadini e compagne aspettano il Brescia affamato di rivincita.

Risultati:

Brescia-Tavagnacco        1-4

Chiasiellis-Res Roma       1-1

Como 2000-Scalese        1-1

Fimauto-Napoli                 5-0

Firenze-Riviera                 1-3

Graphistudio-Torres      0-2

Grifo Perugia-Inter         1-1

Mozzanica-Verona         0-2

Classifica: 

Tavagnacco, Torres 9; Verona 7; Brescia, Pordenone 6; Res Roma 5; Fimauto, Scalese 4; Riviera, Mozzanica, Napoli 3; Como, Inter, Chiasiellis 2; Grifo 1; Firenze 0.

Prossimo turno:

Inter-Pordenone

Napoli.Mozzanica

Res Roma-Firenze

Riviera-Fimauto

Scalese-Grifo Perugia

Tavagnacco-Como 2000

Torres-Chiasiellis

di Massimo Merlo

 

 

 

 

 

    Print       Email

You might also like...

L’Italia di Mancini

Read More →