Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Ambiente  >  Current Article

Al via la campagna “Save food” in Asia

By   /   4 settembre 2013  /   Commenti disabilitati

Il Vice Direttore Generale e Rappresentante Regionale per l’Asia e il Pacifico della FAO, Hiroyuki Konuma nel corso di una consultazione multilaterale sulle perdite alimentari e sullo spreco di cibo in Asia, in cui ha denunciato l’enorme quantità di cibo che viene sprecata nel mondo, ha annunciato l’avvio della campagna “Save food”, in collaborazione con l’Asian Institute of Technology e altri partner.

Questa iniziativa si propone di aumentare la consapevolezza sia tra la classe politica sia tra i comuni cittadini sul delicato ed importante del tema inerente agli alti livelli di perdite alimentari – in particolare le perdite post-raccolto – e il crescente problema dei rifiuti alimentari nella regione”, ha affermato Konuma. “La FAO stima che se il cibo sprecato o perso a livello globale potesse essere recuperato anche di un quarto, questo sarebbe sufficiente per sfamare i 870 milioni di persone che soffrono la fame cronica nel mondo“, ha poi aggiunto Konuma.

Più di 130 partecipanti provenienti da 20 paesi hanno partecipato alla consultazione che studierà ogni possibile soluzione per individuare i modi per ridurre la perdita di cibo e rifiuti. Secondo Konumail mondo produce più o meno cibo sufficiente a soddisfare la domanda della sua popolazione attuale di 7 miliardi. Tuttavia, il 12,5% della popolazione mondiale , ovvero 868 milioni di persone, pari a uno su otto persone, soffrono la fame ogni giorno“.

Nel 2012 in Asia vi sono state 536 milioni di persone che hanno sofferto la fame. L’Asia ha beneficiato di una rapida crescita economica nel primo decennio del XXI° secolo. Ma il successo di questa crescita economica non ha però alleviato la fame e la povertà, perché i benefici della crescita sono stati distribuiti in modo non uniforme, con una conseguente crescente divario di reddito in molti paesi della regione (si stima infatti che 653 milioni di persone in tutta la regione vivano al di sotto della soglia di povertà nazionale).

Yukol Limlamthong, Vice Primo Ministro della Thailandia e il Ministro dell’Agricoltura e delle Cooperative, intervenendo alla sessione di apertura della consultazione, ha dichiarato: “nel contesto dell’Asia e della regione del Pacifico sono necessari ulteriori sforzi per aumentare la consapevolezza globale della questione relativa alle perdite di cibo e in particolare le perdite post-raccolto, nonché i rifiuti alimentari, in aumento al giorno d’oggi“.

Limlamthoung ha poi aggiunto: “il governo della Thailandia è profondamente impegnato a lavorare con la FAO e con altri partner e le parti interessate della regione al fine di promuovere la sicurezza della regione e anche del mondo“. Il genetista indiano Swaminathan, che ha giocato un ruolo di primo piano nella “rivoluzione verde” in India ha affermato nel suo discorso sulla riduzione delle perdite post-raccolto per la sicurezza alimentare quanto segue: “lo spreco di cibo è anche uno spreco di risorse naturali come la terra e l’acqua, in larga misura perdite alimentari e rifiuti sono il simbolo delle inefficienze dei sistemi alimentari e questo spiega perché le perdite di cibo e rifiuti stanno diventando così centrali per le discussioni su sia la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile“.

Il presidente ad interim e professore presso l’Asian Institute of Technology Worsak Kanok Nukulchai ha affermato nel suo intervento che il problema della perdita di cibo e rifiuti è importante per l’ordine del giorno della riunione in quanto rappresenta un tema trasversale e multidisciplinare che coinvolge numerosi attori non ultimo il Centro di Innovazione per l’Agricoltura Sostenibile (ACISAI).

La campagna “Save Food” sarà  in buona sostanza un’iniziativa che intende stimolare e far riflettere i consumatori ad avere più rispetto per il cibo evitando di sprecare questo bene così prezioso.

di Salvatore Verde

    Print       Email

You might also like...

Baubeach

La Notte Bianca di BauBeach

Read More →